Simpatiche ed economiche idee per fare in casa giochini divertenti per il gatto

Il gioco può diventare spesso uno spazio di creatività e divertimento anche per i proprietari di un gatto. Infatti con un po’ di fantasia e poca spesa si possono fare in casa dei simpatici giochini, risparmiando e divertendosi col proprio micio. Vedi anche Giochi per gatti.

 

Come creare giochini divertenti

Con quello che si ha in casa si possono realizzare divertenti giochi per gatti. Basta veramente un minimo di fantasia. Ad esempio si possono creare in casa per i propri gatti dei veri e propri percorsi di gioco utilizzando oggetti comuni senza quindi dover spendere dei soldi. Bastano delle scatole per realizzare un circuito che possa dare al gatto la possibilità di allenarsi in un percorso di caccia simbolico.

Oggetti utili per far divertire il gatto:

  • tappi in sughero o di plastica
  • fascette avvolgi cavi
  • borse di carta e scatole di ogni forma
  • carta stagnola
  • caramelle
  • cialde del caffè vuote e lavate
  • nastrini
  • sonaglietti
  • calze vecchie arrotolate
  • elastici
  • frutta secca con guscio e caramelle
  • rotoli di carta igienica o carta casa
  • scampoli di stoffa
  • scampoli di moquette
  • vecchi zerbini
 

Idee fai da te

Gatto che gioca con bottiglia

Si può realizzare una palla arrotolando insieme diversi elastici così che possa rimbalzare oppure fare delle palline con la carta stagnola. I gatti amano il rumore che lo scorrere della palla fa sul pavimento. Si cimenteranno così in slalom e dribbling.

Altri oggetti utili per far giocare il gatto e che tutti hanno in casa, sono i tappi di sughero o i tappi delle bottiglie, le noci, la frutta secca con il guscio o le caramelle. Fare attenzione però che non siano cioccolatini perché il cioccolato è tossico per i gatti.

Se si possiede dell’erba gatta si può imbottire una pallina fatta anche solo con uno straccio di stoffa con l’erba. Il gatto ne diventerà matto.

Con un’asticella lunga si può creare una specie di canna o frustino dove all’estremità si può attaccare qualsiasi cosa possa incuriosire il gatto. Vanno benissimo le piume, piccoli animaletti, palline di carta stagnola e tutto quello che si ha in casa e che fa un po’ di rumore.

Chi vuole far divertire il proprio gatto con dei giochini che possano anche stimolare la sua attività mentale si possono utilizzare delle scatole o bottiglie di plastica vuote facendo dei buchi dentro ai quali andranno nascosti dei croccantini gustosi. Il gatto così per procurarsi il boccone dovrà ingegnarsi.

Con i rotoli di carta igienica si possono creare delle composizioni a piramide al cui interno nascondere qualche croccantino o giochino. Il gatto sarà incuriosito e con la zampetta cercherà di afferrare la sua preda.

Si possono ricoprire bottiglie o altri oggetti con dello spago così che il gatto riesca anche a farsi le unghie giocando.

I vecchi zerbini possono tornare utili per creare dei tiragraffi fatti in casa. Si possono incollare, meglio se con la spara punti, ad un’asse in compensato oppure fissare direttamente al muro anche usando del bioadesivo molto forte. I gatti amano allungarsi e così molto probabilmente smetteranno di farsi le unghie sul divano di casa.

Qualora si abbia un po’ di dimestichezza con il fai da te si possono realizzare delle vere e proprie palestre di gioco. Possono essere sufficienti quattro vecchie mensole da impilare e rivestire con stoffa o brandelli di moquette. Il percorso dovrà essere stimolante e nello stesso tempo riservare uno spazio per il riposo, meglio se in cima alla casetta.

Inoltre per chi ha una casa che lo permette utilizzando un vecchio skate board si possono creare delle oasi sospese. Occorre innanzitutto togliere le ruote e ribaltare lo skate board, quindi rivestirlo con della stoffa morbida e con un reggi mensola fissarlo alle pareti. Il gatto dovrà aver la possibilità di raggiungere la “mensola” in modo autonomo e senza fare danni. Se lo spazio lo permette si possono creare dei gradini con piccole assi. Il tutto deve essere reso accattivante per il gatto, magari attaccando giochini o mettendo qualche pizzico di erba gatta seccata.

L’utilizzo di nastrini, fii, spago, corde di ogni genere è piuttosto rischioso, occorre fare sempre attenzione quando il gatto ci gioca e controllare che non ne ingerisca accidentalmente qualche pezzo.

Si consiglia di non dare subito al gatto tutti i giochi, un po’ come accade con i bambini, se ne hanno troppi si stancano. È meglio dargli un giochino alla volta così che possa scoprirne il divertimento gradualmente.

 

Libri consigliati

  • Il gatto. Se lo conosci lo educhi

    Alice Ki accompagna il lettore alla scoperta di quest'essere dall'irresistibile personalità, coinvolgendolo in un percorso "iniziatico" con una profusione di consigli e considerazioni dettate dalla
  • I poteri magici del gatto...

    Da sempre la figura del gatto è legata all'occulto, alla magia, all'esoterismo, al mondo del sacro e all'aldilà.
  • Cento modi per il gatto...

    "Per far sì che il vostro umano capisca che voi siete il gatto alfa, capofamiglia nonché capobranco, iniziate fin da subito un programma di ridimensionamento del suo status sociale.
  • Tira fuori la gatta che è in te

    Bellissimo libro per donne che si sentono feline o ancora non sanno di esserlo.
 

Lascia un commento