Nepeta Cataria o erba gatta, un'erba inebriante

La Nepeta Cataria, detta più comunente erba gatta, ha un effetto inebriante sui gatti, simile ad una vera e propria droga. Spesso l’erba gatta viene usata nei giochi per gatti per stimolarne i sensi oppure per calmarli. Vedi anche Erbe e piante tossiche per il gatto.

 

Cos’è l’erba gatta

Nepeta Cataria, erba gatta

È una pianta aromatica perenne e infestante facente parte della famiglia delle Lamiacee, stessa specie della menta, dal sapore e profumo di menta. Ha foglie a forma di cuore con bordi dentati. È alta da 50 cm a un metro. I suoi fiori sbocciano da maggio ad agosto e sono bianco-violacei a forma di pannocchia. In genere cresce nei ruderi, nelle zone incolte, lungo le siepi e le strade. Questo tipo di pianta è molto usata in fitoterapia, non solo per le sue proprietà eccitanti sui gatti, ma anche per gli esseri umani per le sue proprietà antispasmodiche, sedative e anti catarro.

L'erba gatta non è l'erba per gatti

In vendita spesso si trovano delle vaschette con scritto “erba gatta”, ma attenzione, non si tratta della Nepeta Cataria ma di comuni fili d’erba. Per chi possiede un gatto che vive in semilibertà non ha senso comprare queste vaschette perché il micio avrà erba a disposizione nel suo giardino di casa e probabilmente non si mostrerà per niente interessato all’acquisto. L’erba per gatti in vaschette può essere utile per quelli che stanno sempre in casa. Spesso hanno bisogno di purificarsi, di eliminare il bolo di pelo, di integrare naturalmente la loro alimentazione con sali minerali quindi l’erba in vaschetta può essere importante. Ma non ci si deve aspettare chissà quale reazione, perché appunto è comune erba, e non erba gatta!

 

Perché piace tanto ai gatti

Quando un gatto si trova davanti ad una pianta di Nepeta Cataria, o erba gatta, erba gattaria, gattaia, mostra delle strane reazioni. Innazitutto annusa la pianta, poi in genere ne lecca le foglie e le mordicchia fino a masticarle. Non mancano poi gatti che amano sdraiarvisi sopra e rotolarsi dentro. L’effetto è chiaramente afrodisiaco.
L’erba gatta contiene un olio essenziale, il nepetalattone, che la maggior parte dei gatti trova irresistibile. La struttura chimica di questa sostanza è simile a quella dell’LSD e la reazione del gatto è causata dall’impatto dell’aroma della pianta su alcuni suoi organi.

Effetti dell’erba gatta sul gatto

Odorare quest’erba altera il comportamento del gatto che inizia a fare le fusa, oltre che rotolarsi e strofinarsi sopra. In media l’effetto dura circa un quarto d’ora. Per essere sicuri che il gatto rimanga stimolato dalla pianta bisogna razionargliela. Alcuni felini però sembrano non subire questo fascino ma invece mostrarsi sensibili al caprifoglio e alla valeriana. Non sono stati rilevati effetti collaterali sul gatto anche se alcuni gatti maschi si possono mostrare un po’ più aggressivi. Qualora ne venga mangiata troppa il gatto può vomitare senza però ulteriori complicazioni.
Si può utilizzare l’erba gatta per aiutare il gatto ad abituarsi ad una nuova cuccia, ad un tiragraffi, strofinando un po’ di erba, anche secca, il gatto ne apprezzerà l’odore e la sensazione di piacere procurata, oppure la si può usare per stimolare un gatto pigro o un gatto di “cattivo umore”.

 

Libri consigliati

  • Il gatto parla

    Che il gatto sia intelligente, affettuoso, leale ogni amante di questo animale lo sa. Ma forse qualcuno non sa che è possibile instaurare con lui un legame ancora più stretto.
  • La magia del gatto

    Tra tutti gli animali domestici il gatto è certamente quello più affascinante, ma anche quello nei cui confronti esistono più pregiudizi.
  • Il cucciolo di gatto

    Il vostro adorato gattino vi distrugge la casa, si fa le unghie sul divano e fracassa i ninnoli?
  • 1001 cose da sapere e da fare con il tuo gatto

    Intelligente? Curioso? Indipendente? Affettuoso? Come descrivere il gatto, un animale che accompagna gli esseri umani dalla notte dei tempi, ma che, forse, non è stato ancora pienamente compreso?
 

Lascia un commento

Io non so più cosa dargli da mangiare dicono di non fidarsi di scatolette o crocchette curative e non di marche più buone come la roialcanin la hill's ecc il pesce quello dell'Atlantico a il mercurio oppure bisogna dare cibo fresco ne dicono troppe io o un gatto anziano ancora in forma ma devo stare con le basse proteine fino al 9% avevo trovato tipo renale equilibrio intestinale stuzzxy e alcune di royal canin a basso contenuto proteico ora io chiedo per far stare bene il mio gatto cosa devo fare?

Gentile Rosanna,
se il tuo gatto anziano è ancora in forma vuol dire anche che finora l'hai nutrito bene. Occorre far chiarezza con queste notizie, d'altronde anche per noi esseri umani ci sono molti cibi industriali e non che oggi non fanno bene. Se uno volesse preparare in casa la pappa bisogna farlo con pazienza e precisione, soprattutto per un gatto abituato per una vita intera a mangiare cibo industriale. Ci sono in commercio prodotti di ottima qualità per i gatti, costano un po' di più, e sono a base unicamente proteica. Affidati al tuo veterinario, meglio ancora un nutrizionista per gatti. Facci sapere, Nicoletta

Rosanna, potresti usare la punteggiatura quando scrivi, tanto per cominciare. Magari al tuo gatto non cambia niente, ma eviti si sfondare il cervello agli esseri umani che cercano di decifrare il tuo rigurgitino! ciao