Accessorio indispensabile per trasportare il gatto in viaggio o dal veterinario

Il trasportino è un accessorio indispensabile per muoversi con il gatto. Ne esistono di svariati modelli e tipi. Anche se non si ha l’abitudine di viaggiare con il proprio gatto è necessario averlo perché può servire in ogni momento come quello della visita dal veterinario.

 

Come deve essere il trasportino

I trasportini in vendita sono realizzati con diversi materiali. La cosa importante è che siano resistenti e che la chiusura sia sicura. A volte spendere meno può mettere a rischio la sicurezza del prodotto. Ce ne sono in vimini, in plastica, a visuale interrotta, in stoffa, alcuni portano la dicitura “Omologati I.A.T.A" (International Air Transport Association) ovvero accettati dalle compagnie aeree.

 

Quale trasportino scegliere

Trasportino comune per gatto

Trasportino comune

Se non si hanno particolari esigenze di viaggio si può scegliere un trasportino in plastica o metallo rigido di forma rettangolare. È importante considerare le misure del gatto. Non deve essere né troppo grande né troppo piccolo, ma proporzionato al suo corpo. Se all’interno non è previsto si può mettere un cuscino o una coperta utile per dargli maggior tranquillità nel caso ad esempio di visita dal veterinario. Inoltre in alcuni casi il gatto si rifiuta di uscire dal trasportino soprattutto quando va dal “dottore” e in questo caso avere all’interno un cuscino o qualcosa da afferrare può essere utile così che, invece di prendere con forza il micio, si tira un lembo del cuscino facendo scivolare fuori anche il gatto, ed ecco risolto il problema. Alcuni hanno la visiera aperta altri invece sono totalmente chiusi ad eccezione della griglia dello sportello. Quelli in vimini, anche se belli esteticamente sono poco igienici e si rovinano facilmente; al gatto piace farsi le unghie sul vimini. Vedi anche Misure del trasportino per viaggiare in treno.

 

Trasportino morbido o borsa per gatto

Trasportino morbido o borsa per gatto

In questo caso il trasportino morbido è fatto in stoffa o in tessuto. È simile ad una borsa da viaggio, ha dei fori per la respirazione oppure delle fessure apposite. Spesso all’interno ci sono gli agganci per eventuale guinzaglio o collare. Non vengono usati per lunghi spostamenti ma solo per brevissimi tragitti o per i cuccioli. Non sempre risulta semplice metterci il gatto. Con le zampe riesce a divincolarsi e ad evitare l’ingresso. Sarà meglio lasciarlo in casa a disposizione prima di usarlo, magari mettendoci dentro qualche giochino o del cibo così che il gatto si avvicini incuriosito e magari inizi pian piano ad entrarci da solo.

 

Trasportino per viaggi in aereo

Trasportino per viaggi in aereo

Non sono molto diversi dai trasportini comuni se non per le dimensioni, in genere maggiori per garantire più agio al gatto. Inoltre è importante consultare la compagnia aerea perché ognuna applica delle norme differenti per il trasporto del gatto. In alcuni casi sono previsti anche alloggiamenti per acqua e cibo, l’importante è che siano omologati I.A.T.A.

Trasportino per gatti in cartone

Trasportino in cartone

Questo tipo di trasportino è da usare soltanto in casi limite di emergenza ad esempio se si ritrova un gattino per strada.

 

Libri consigliati

  • 101 ricette da preparare al tuo gatto

    È arrivata l'ora di gettare definitivamente nel cestino le noiosissime scatolette e i fastidiosi croccantini.
  • Gatti

    Dopo un'introduzione storica, dall'evoluzione del gatto alla sua rappresentazione nella cultura e nell'immaginario collettivo umano, la guida si divide in singole schede, ciascuna dedicata
  • Il mio gatto, io e il senso della vita

    "Il mio gatto ha una qualità particolare: è un gatto tigrato, carino da disegnare, un gatto che somiglia stranamente... be', a nessun altro gatto. Come tutti i gatti, è unico.
  • Gattology

    Chi possiede un felino lo sa: il gatto, più che un animale da compagnia, è una vera e propria filosofia di vita.
 

Lascia un commento