Come riconoscere i sintomi più comuni di cattiva salute

Un gatto sano conduce una vita abitudinaria, per questo motivo anche la minima alterazione della sua routine potrebbe essere il campanello d’allarme per indicare qualche problema di salute. I gatti non mostrano i loro malesseri, quindi dev’essere il proprietario a riconoscere quando occorre aiuto o un intervento. Di seguito alcuni suggerimenti per capire se il gatto è malato. Si raccomanda di consultare il veterinario.

 

Cambiamento di appetito, di sete e del pelo

Cambiamento dell'appettito e della sete

Quando il gatto mostra meno appetito così come un aumento del senso di fame probabilmente è il segnale che qualcosa non va, potrebbero esserci problemi di ipertiroidismo o diabete. L’inappetenza è il segnale che qualcosa non va perché potrebbe avere dolore nel mangiare magari per problemi ai denti o alla bocca ma se il rifiuto del cibo persiste potrebbero esserci in corso malattie più gravi. È importante notare anche se il gatto beve di meno o di più rispetto al solito, in questo caso il sintomo potrebbe essere il segnale di una serie di disturbi del metabolismo.

C’è da preoccuparsi se…

Il gatto aumenta o diminuisce il suo peso di 200 gr o più. Nel gatto anziano una maggiore fame associata però a dimagrimento può essere causato da disturbi alla tiroide oppure nel gatto in età adulta potrebbe segnalare un principio di diabete.

Cambiamento del pelo

Quando il gatto si prende meno cura di sè e della sua igiene personale allora potrebbero esserci delle malattie in corso. Il gatto è un animale pulito, sempre a posto, in ordine. Il pelo di un gatto sano deve essere lucido, non arruffato, in caso contrario occorre prestare attenzione all’animale e ad altri eventuali sintomi.

 

Cambiamento della respirazione

Il gatto sano e tranquillo respira in modo impercettibile. Se il suo respiro si fa affannoso si noterà che la pancia si solleva prima del petto. I cambiamenti del respiro possono essere associati ad inappetenza e al desiderio di nascondersi e di stare sdraiato. L’asma nel gatto è un problema grave da non sottovalutare così come le infezioni al tratto respiratorio superiore e i traumi al torace. Ma attenzione a non esagerare con le preoccupazioni. Il gatto può ansimare anche semplicemente perché è nervoso, eccitato, stanco o se ha caldo.

C’è da preoccuparsi se…

Il gatto continua ad ansimare senza un motivo apparente. In questo caso fargli prendere aria fresca e consultare il veterinario.

 

Se dorme di più

Il gatto è un animale che dorme tanto, questo ormai è noto. Il sonno occupa gran parte della sua giornata, ma bisogna fare attenzione se nelle ore di veglia si mostra apatico, senza forze, inattivo, reticente a saltare. In questo caso è meglio avvisare il veterinario. A volte l’obesità è causa di questo malessere. Una volta affrontato il problema, con il dimagrimento e un’alimentazione controllata, il gatto torna in ottima forma.

 

Cambiamento del colore di gengive e labbra

Gengive del gatto

Se le gengive e le labbra del gatto sono di colore rosa significa che gode di buona salute. È importante tenere sotto controllo il colore delle sue labbra e delle sue gengive perché possono essere il segnale di qualche malessere. Il colore dipende dalla circolazione del sangue e dall'ossigeno presente nei globuli rossi. Anche l’odore del suo alito può essere il campanello d’allarme di qualche malattia.

C’è da preoccuparsi se…

  • Le gengive sono gialle.
    Può esserci un itterizia in corso, disturbi al fegato, parassiti del sangue o una peritonite infettiva.
  • Le gengive sono cianotiche.
    In questo caso il gatto è in stato di shock a causa di mancanza di ossigeno.
  • Le gengive sono rosse.
    Il gatto può essere stato avvelenato da monossido di carbonio, può avere la febbre o un’infezione in atto. Vedi Cosa fare in caso di avvelenamento.
 

Altri aspetti da tenere sotto controllo

  • Il vomito. È abbastanza frequente nel gatto. Può vomitare in caso abbia mangiato con troppa ingordigia oppure se ha ingerito erba. In genere non è preoccupante così come la diarrea se si tratta di eventi casuali e di breve durata. In altri casi è meglio consultare il veterinario.
  • Il naso asciutto. Potrebbe avere la febbre.
  • Zoppica, barcolla, non salta. Potrebbe avere delle contusioni o rotture alle ossa
  • Tosse
  • Stitichezza
  • Leccamento eccessivo
  • Incontinenza urinaria
  • Occhi e orecchie
  • Aggressività eccessiva e disturbi del comportamento

 

Libri consigliati

  • Il gatto

    Macchie di pipì sul tappeto. Graffi sui mobili. Topi morti sulla porta di casa. Peli sui vostri vestiti preferiti...
  • Kant il gatto

    La filosofia è una cosa troppo seria per essere presa davvero sul serio. L'autore di questo libro è un pigro, colto, saggio, grasso gatto, servito, riverito e adorato dalla sua Zitella.
  • Il linguaggio del gatto

    Convivere con il gatto dà sempre notevoli gratificazioni: di natura affettuoso ma non invadente, cerca la compagnia del padrone pur mantenendo la propria indipendenza.
  • Cat detective

    "Non pretendo di aver capito tutto dei gatti, anzi, la mia conoscenza rende evidente quanto poco in realtà noi tutti sappiamo.
 

Lascia un commento

Salve, io ho una gatta di 7 anni di nome Jiji.
Da qualche settimana ho notato un diradamento del pelo che ho attribuito al caldo eccessivo di questi mesi, ma ultimamente ho visto che le gengive sono molto chiare.
Il suo comportamento non è cambiato però, continua a voler uscire, mangia volentieri e le feci sono nella norma.
In attesa di un vostro parere,

Grazie,

Tina

Buonasera,ho una gatta di sei mesi,fino a tre giorni fà aveva un gran apetito,invece adesso non mangia vuole uscire ,gioca meno e dorme di più e beve pochissimo.Cosa ne pensa?
In Attesa di vs risposta DISTINTI SALUTI

Buonasera Enrico,
capita anche a noi di avere momenti no. Il cambio di stagione, di clima...o semplicemente la crescita. Il richiamo verso il mondo esterno e la libertà per i gatti è estremamente forte. Potrebbe essere solo annoiata e basta.
Inoltre i gatti sanno regolararsi benissimo. Magari nei giorni scorsi la sua gatta ha esagerato con la pappa ed ora ha semplicemente meno appetito. Se invece mostra altri segni di disagio, provi a consultare il veterinario.

Buonasera.
Il mio gatto ha iniziato improvvisamente a barcollare ed a mangiare moltissimo. Ho guardato le pupill ma si chiudono regolarmente se illuminate e alla palpazione non risultano dolori dovuti a fratture o botte. Anche il gatto della vicina presentargli stessi sintomi mentre un'altra nostra amicizia, che resta sempre in casa, non ha per il momento tali pro le atiche. Avrei pensato ad un avvelenamento, ma ha sostanza che, negli umani, provocazione stordimento, barcollio e fame chimica è la cannabis. Possibile che qualche ragazzotto del vicinato abbia utilizzato l'erba per sballare i gatti anziché se stesso? Ci possono essere altre cause?
Grazie mille per l'attenzione.
Alfredo

Buongiorno

Ho una gatta di oltre 17 anni,da qualche giorno non mangia più,beve solo.
Solo che adesso è dimagrita e non si regge più in piedi.
Mi sono accorto che ha le gengive gialle a anche l'interno delle orecchie è giallo.
Cosa può essere?
Grazie

Gentile Luigi, potrebbe esserci un' infezione in corso. Il gatto deve nutrirsi, se non lo fa potrebbe debilitarsi troppo vista l età. Vada dal veterinario solo lui può fare diagnosi.

Buongiorno da circa 10 giorni ho una gattina di circa 4 mesi.. È una trovatella.. Aveva la tosse ed il veterinario le ha prescritto l'antibiotico x 7 giorni..Da ieri non lo prende più,mangia regolarmente ma sin dal primo giorno dorme tanto,non gioca mai e vuole stare sempre a contatto con l'umano.. Premetto che x 8 anni ho avuto un gatto (sempre trovatello) però non era così apatico..Sono preoccupata qualcuno potrebbe aiutarmi?

@Cele: come sta la trovatella? Tieni presente che l'antibiotica mette stanchezza e disturbi gastro intestinali. L'apatia che hai notato può collegarsi alla cura somministrata. Anche a noi una cura antibiotica crea disagi. Un micino di 4 mesi deve essere vivace e attivo, se è eccessivamente tranquillo, vuol dire che non sta bene. Facci sapere

La mia gatta di 1anno e 6 mesi e deceduta ieri e aveva le labbra e la lingua nera. Una attimo prima aveva tirato un miagolio acuto e ha cominciato a barcollare e si e defecata addosso non ho capito il motivo visto che era sanissima e in perfetta forma. E una gatta che ha sempre vissuto a casa e mangiava cibo buono e la lettiera pulita ogni giorno. Vorrei capire cosa potrebbe aver avuto sapete aiutarmi?

@rossana: carissima chissà che dolore hai provato! Difficile dirti cosa possa essere accaduto.
Un abbraccio

Salve, da quello che dice "naso nero e lingua nera" significa
1) avvelenamento da fungo
2) avvelenamento da detersivi specifici o comunque sostanze chimiche nocive quelle contrassegnate da X; ammoniaca ad esempio
3) conseguenza di chemioterapia
4) soggetto a fonti radiottive.
Ora non sapendo bene altri sintomi ma solo il colore nero supporrei i primi 2 punti dato che chemio e sorgenti radiottive sono molto specifiche e ha detto che era sanissimo quindi non era sotto antibiotici o chemio
Mi spiace molto per il gatto,
È come perdere un famigliare

E' giusto dare del pane ai gatti? Gli fa bene se lo mescolo alla carne ?

Ciao, ho un gatto di 6 mesi che ormai da 2/3 notti continua a miagolare ininterrottamente fino a quando ci alziamo, sono disperata cosa posso fare? Cosa può essere?

ho una gatta di circa due anni che ha partorito una ventina di giorni fa, questa sera ha cominciato a camminare all'indietro ed ha bloccarsi negli angoli della casa.... cosa potrebbe avere?

Salve a tutti! il mio dilemma è comportamentale. Ho una gattina che abbiamo adottato tre anni e mezzo fa perchè si aggirava nel nostro giardino abbastanza affamata. Da quella volta è sempre con noi, abbiamo provveduto ai vaccini, ecc. Si tratta di una gatta abituata a vivere in semilibertà, trascorre molte ore fuori casa e, abitando in campagna gira molto sconfinando di giardino in giardino. la sera e la notte ultimamente cerco di tenerla in casa. I precedenti proprietari che abitano dietro casa nostra mi hanno spiegato che è scappata nel momento in cui loro hanno preso altri animali. Al momento l'altra mia vicina è in ferie e mi ha incaricata di dare da mangiare alla sua gatta che, come la nostra vive molto all'aperto. Vista l'indole molto permalosa della mia gatta, andiamo io o mio marito sempre nel giardino della vicina a portare cibo e acqua quando la mia gatta è a casa e non ci vede. Solo che ieri sera la gatta della vicina che evidentemente ha anche bisogno di coccole è arrivata fino sull'uscio della nostra porta per un pò, poi comunque è ritornata nel suo giardino. Ecco, io ho solo il grande timore che la mia gatta nel caso vedesse l'altra nel nostro giardino (perchè ci arriva da sola ) creda che stiamo adottando anche la micia vicina e scappi anche da noi. grazie mille per la risposta. buona giornata. Marina

Buongiorno,

Ho un gattino di 4 mesi e mezzo che mi è stato regalato.Oltre alla castrazione (entro quanti mesi va fatta?) quali vaccinazioni mi consigliate di fare?Grazie

@marco: buongiorno, la castrazione può essere fatta dal 6 mese in poi ma meglio aver conferma dal suo veterinario così come le vaccinazioni da fare.
Sul sito trova comunque tutte le informazioni che chiede nella sezioni castrazione e vaccinazioni e sulle cure dei cuccioli. Saluti

Ho una vecchia gatta artrosica faccio fatica spazzolarla perchè dolorante. Adesso si è aggiunto un'altro problema che non so cosa sia, il suo pelo si presenta come se fosse impregnato di qualcosa di umido, non posso spazzolarla perchè evidentemente le faccio mare si ribella e tenta di mordermi.
Dorme sempre, beve molto, mangia poco, è magra. Mi consigli cosa fare, il veterinario mi dice che è molto vecchia e si è offerto di sopprimerla.-

Ho un gatto di 9 anni, sempre i casa da 5.
Antiparassitario regolare.
Crocchette al salmone da 6 mesi.
Ogni tanto anche in passato compaarivanodei granulomi squamosi (forse di origine allergica, avevo dato cibo con pesce azzurro) curato con Surolan. E non dato più pesce azzurro.
Da circa 1 mese ho notato piccole crosticine giallognole sul ventre e sulle zampe posteriori dove ora c'è una piccola zona con pelo diradato lui si lecca lì.
Ho riprovato con Surolan ma è inutile perché si lecca. Mangia volentieri erba, funzioni organiche regolari, mangia regolarmente. Ha un po' di stomatite ma applicando un gel specifico si è ridotta.
Il salmone dei croccantini può essere la causa?
C'è una medicina da somministrare?
Grazie per la risposta che mi vorrà dare

Il mio gatto Teo di 10 anni sta perdendo il pelo a chiazze (nel giro di un anno ha subito 2 traslochi e da qnd siamo in qs casa si azzuffa con un altro gatto). Ho pensato si trattasse di stress ma oggi mi sono accorta che deve avere dolore in bocca perché il solito snack che gli piaceva tanto non riesce a masticarlo e lo sputa con sforzi di vomito. È sempre stato un gatto difficile e aggressivo per cui non riesco ad ispezionare la bocca. Attendo un aiuto grazie

Salve ho una gatta di 6 anni..e da ieri ho notato che sta con il pelo arruffato..e ha lo sguardo poco vispo. Peso 3,2kg. Mi preoccupa,

Larissa, è difficile dare una risposta così...con pochi dati...la cosa migliore è farle fare una visita di check up.
Facci sapere :-)

Salve, ho un gatto di 7 anni, è con noi da quando era piccolissimo.
Abbiamo notato da subito che quando giocava tendeva a tirare fuori lingua e animare,esattamente come un cane quando gioca. Non sembrava star male ma veterinaria ci ha detto era asmatico e non sarebbe durato un anno.
Ora ha 7 anni e il più delle volte sta benone,mangia,ha un bel pelo è dolcissimo. Sapendo che è sensibile a.rumori e cambiamenti gli lasciamo i suoi spazi e cerchiamo di non spaventarlo. Ma ogni tanto (più o meno ogni 4/5 mesi) sta male. Miagola,quasi urla,si nasconde sotto al letto,si vede la pancia affaticata nella respirazione,pupille dilatate,sbava e poi defeca lì dov'è. Dopo circa 5 minuti tutto torna alla normalità si lascia coccolare ed è tranquillo.. possono essere i sintomi dell asma, questi?