Non sai che nome scegliere per il tuo gattino? Ecco alcuni spunti e consigli

Che si chiami come un gatto dei cartoni animati, o come un gatto famoso o semplicemente Gatto, come il gatto protagonista nel film Colazione da Tiffany, il nome deve essere scelto da subito così che il gatto impari a rispondere al richiamo.

Come scegliere il nome

Ci sono diversi modi per scegliere il nome giusto per un gatto, l’importante è che si cerchi di chiamare il gatto sempre con lo stesso nome. Si può insegnare a rispondere al richiamo, premiando con dei croccantini ogni volta che il gatto arriva. Qualora faccia fatica a rispondere al richiamo del proprio nome si può tentare di educarlo con delle sessioni di training quotidiane, sempre con la ricompensa del bocconcino. È importante anche usare, soprattutto all’inizio, un tono di voce dolce e pacato così che il micio si possa sentire rassicurato.

 

Nomi per coppie di gatti

Si possono chiamare i gatti usando nomi di coppie celebri, originali, simpatiche o frasi che si completano a vicenda.

Qualche suggerimento

Punto e Virgola,
Banana e Split,
Kit e Kat,
Romolo e Remo,
Adamo e Eva,
Whisky e Coca,
Sushi e Sashimi,
Tom e Gerry,
Starsky e Hutch,
Mc e Donald,
Face e Book,
Thelma e Luise,
Pic e Up,
Bonnie e Clyde,
Amore e Psiche,
Fred e Ginger,
Homer e Marge,
Romeo e Giulietta,
Bacco e Arianna,
Paolo e Francesca,
Aperol e Spritz,
Coca e Cola,
Hash e Tag,
Arco e Baleno.

 

Nomi da cartoni animati e nomi illustri

Romeo e Duchessa de Gli Aristogatti

Cartoni animati e fumetti spesso hanno come protagonista il gatto. Vedi Gatti nei cartoni animati.

Nomi tratti dai cartoni animati

Garfield o Felix,
Grattatecca e Palla di Neve che sono i gatti dei Simpson,
Torakiki, micio protagonista del manga giapponese Hallo Spank,
Figaro, il gatto di Pinocchio della Walt Disney,
Diana e Luna i gattini di Sailormoon,
Dina la micia di Alice nel Paese delle Meraviglie,
Silvestro il gatto che cacciava Titti,
Malachia, il gatto di Paperino,
Cagliostro, il gatto di Dylan Dog,
Salem Saberhagen il gatto che parla in Sabrina, serie televisiva e nel telefilm Vita da Strega.

Nomi tratti dagli Aristogatti

Duchessa, Bizet, Minoù, Matisse, Romeo, Madame, Edgar, George, Groviera, Frou Frou, Napoleone, LaFayette, Scatgatt, Zio Reginaldo, Guendalina e Adelina BlaBla.

Nomi "divini", storici e illustri

Può capitare che i gatti vengano battezzati con nomi collegati a Divinità, romane, egizie, greche o vichinghe o che ricordano la storia e le origini dei gatti come Zeus, Freya,Thor, Kalì e Hermes. Si possono scegliere anche nomi di scrittori, pittori, artisti come Joyce, Picasso, Ariosto, Verlaine, Gaugain.

 

Nomi basati sulla personalità del gatto

Quando arriva un nuovo gatto in casa e si deve scegliere il nome si consiglia di aspettare almeno un giorno prima di battezzarlo così da evitare di dare un nome che mal si associ al suo carattere. Un gatto docile e dolce non si può chiamare Lucifero ad esempio o Birba, allora è meglio attendere un po’. Si possono anche dare dei nomi che rispecchino l’aspetto fisico del gatto, il classico “Nuvola” per un micio morbido e magari bianco, “Red” per un micio rosso, “Black” per un gatto nero. Non occorre cercare chissà quale originalità nel nome. L’importante è che sia sempre quello e qualora si adottasse un diminutivo, il gatto deve imparare a riconoscerlo. Bisogna ricordarsi sempre che potrebbe capitare di dover gridare, magari in pubblico, il nome del proprio gatto, allora è meglio evitare di attribuire nomi particolarmente imbarazzanti. Se si sceglie invece di chiamarlo con un nome proprio, come Paolo, Sergio, ecc..sarebbe meglio assicurarsi che non sia lo stesso nome del vicino di casa!!!

 

Il poeta T. Eliott consiglia...

Il celebre scrittore inglese T. Eliott disse a tal proposito che si può anche chiamare un gatto col nome di Augusto, Clemente, Vittorio, Alonzo, Gionata, Giorgio, Giacomo, Vaniglia… ma non sarà mai il nome giusto perché il nome del gatto deve essere dicibile e indicibile, misterioso ma evidente, enigmatico ma semplice da capire. Per Eliott il nome del gatto prende la sua forma proprio dalla forma stessa del gatto, dalla sua natura sublime.

Poesia: Il nome dei gatti di T. Eliott

È una faccenda difficile mettere il nome ai gatti;
niente che abbia a che vedere, infatti,
con i soliti giochi di fine settimana.
Potete anche pensare a prima vista,
che io sia matto come un cappellaio,
eppure, a conti fatti,
vi assicuro che un gatto deve avere in lista,
TRE NOMI DIFFERENTI. Prima di tutto quello che in
famiglia potrà essere usato quotidianamente,
un nome come Pietro, Augusto, o come
Alonzo, Clemente; come Vittorio o Gionata, oppure Giorgio o Giacomo
Vaniglia - tutti nomi sensati per ogni esigenza corrente.
Ma se pensate che abbiano un suono più ameno,
nomi più fantasiosi si possono consigliare:
qualcuno pertinente ai gentiluomini,
altri più adatti invece alle signore:
nomi come Platone o Admeto, Elettra o
Filodemo - tutti nomi sensati a scopo familiare.
Ma io vi dico che un gatto ha bisogno di un nome
che sia particolare, e peculiare, più dignitoso;
come potrebbe, altrimenti, mantenere la coda
perpendicolare, mettere in mostra i baffi o sentirsi orgoglioso?
Nomi di questo genere posso fornirvene un quorum,
nomi come Mustràppola, Tisquàss o Ciprincolta,
nome Babalurina o Mostradorum,
nomi che vanno bene soltanto a un gatto per volta.
Comunque gira e rigira manca ancora un nome:
quello che non potete nemmeno indovinare,
né la ricerca umana è in grado di scovare;
ma IL GATTO LO CONOSCE, anche se mai lo confessa.
Quando vedete un gatto in profonda meditazione,
la ragione, credetemi, è sempre la stessa:
ha la mente perduta in rapimento ed in contemplazione
del pensiero, del pensiero, del pensiero del suo nome:
del suo ineffabile effabile
effineffabile profondo e inscrutabile unico NOME.

 

Libri consigliati

 

Lascia un commento

Ieri é arrivato un nuovo ospite in famiglia: la mia gattina ma non so come chiamarla ho provato diversi nomi : Cloe, Cleo ,Daisy,Emy , Luna , Trudy ,Missy e Luce
Ma non so ancora il suo comportamento
Il pelo è grigio e un po Bianco ma è veramente bello
Ieri me tre preparavano la cuccia ( era sera ) si metteva in disparte e era terrorrizzato forse anzi è perché non ciconosce ancora ma io sono sicura che noi ci affezzioneremo a lei e lei si ci affermazionerà a noi
(NE SONO CONVINTA AL 100 PERCENTO)

Ciao Carlo. Perché non ci mandi una foto della micina? Così la pubblichiamo e sentiamo un po' di suggerimenti per il nome :-) È sempllice e veloce scrivi e allega la foto qui http://www.tuttosuigatti.it/invia-la-tua-foto