Verdura e frutta nell'alimentazione del gatto

Allo stato selvatico ovviamente il gatto non mangia frutta e verdura perché il tipo di alimentazione che segue e che si caccia è da considerarsi alimento completo dal punto di vista nutrizionale.
Cambiano le necessità alimentari quando il gatto vive in casa e si alimenta unicamente con il cibo che gli viene fornito, industriale o casalingo.
L’apporto vitaminico e calorico delle verdure è piuttosto scarso, tuttavia sono importanti da integrare nel pasto proteico del gatto per facilitarne la digestione.

 

Quali verdure dare al gatto

I gatti sono spesso ghiotti di zucchine, fagiolini, asparagi e verdure a foglia verde. Sono tutti alimenti ricchi di vitamine che però vengono in gran parte inattivate dalla cottura.
Forniscono inoltre fibra utile contro la stitichezza. Oltre alla fibra le verdure forniscono ai gatti anche carboidrati e minerali.
Per renderle più digeribili si consiglia di usarle cotte.
Se si prepara il pasto in casa è bene aggiungere un po’ di verdura alla pappa anche proprio per l’elevato contenuto di sali minerali.
Inoltre ricordarsi che la verdura non deve essere la base principale del pasto ma solo un’integrazione.
I prodotti industriali, sia che si tratti di cibo secco o umido, spesso contengono già verdure, piselli, carote ad esempio, quindi sono già completi.

Attenzione alle verdure che non vanno date ai gatti

Mai dare al gatto la cipolla, l’aglio, il cavolo, le patate perché sono cibi tossici.
Se si vuole preparare in casa un minestrone prestare sempre attenzione che non ci siano i vegetali sopra indicati e che non ci sia il sale.

 

Quale frutta dare al gatto

È bene dare al gatto solo piccole quantità di frutta facendo sempre attenzione che non sia troppo zuccherina.
I gatti possono mangiare le mele, private dei i semi, mirtilli, fragole.
Non dargli mai la polpa dell’avocado perché è tossica!

 

Libri consigliati

 

Lascia un commento

Salve, si può dare al gatto le rape?

Buongiorno Rocco,
sarebbe meglio evitare così come le patate, il prezzemolo, le bietole, gli spinaci, perché contengono più acido ossalico che in dosi elevate può irritare le pareti intestinali ed essere anche letale.

Vuoi siete delle persone malate...lasciate vivere ai gatti la loro vita libera..esplorando il mondo e la natura..invece di tenerli prigionieri a casa solo per il vostro egoismo..fagiolini. la patatina, la carotina..vergognatevi

Scusa Renate, ma chi si dovrebbe vergognare sei tu a scrivere commenti offensivi e dare delle "malate" a persone che comunque danno amore ai loro animali. Poi il tuo pensiero, se espresso con rispetto, potrebbe essere anche condivisibile.

Però renate ha ragione in un certo senso: il gatto dovrebbe avere la possibilità di uscire e se vuole cacciare, non è fatto per mangiarsi le verdurine umane zeppe di diserbanti e affini. Il gatto si auto-regola in natura.

@L e Renate: Allora chiariamo subito che i qualunquismi non sono graditi soprattutto su un sito che cerca di fare informazione. Come avrete notato qui non ci sono le foto dei micini con i fiocchetti... o le ciotole d'oro. Qui si parla del mondo felino a trecentosessanta gradi, quindi sia dei gatti che sono gatti e vivono da gatti, ovvero in libertà o semi libertà, sia dei gatti che vivono sempre e solo in appartamento. Va da sé che i gatti sono animali cacciatori in natura... ma se in gatto è in casa... mi dite per favore come potrebbe procurarsi del cibo? Se è così allora che ci sia un divieto a detenere un felino in casa. O sbaglio?
Per favore, abbiate rispetto di chi fa ogni giorno il proprio lavoro con cura, passione e studio. Le frasette buttate al vento, superficiali e prive di un senso, come potete vedere sono comunque da noi pubblicate, non si fa censura, ma non gradite se irrispettose.
Grazie.

Salve, il mio micio adora melone albicocche zucca e pomodoro. Ogni tanto dopo la sua dose di cibo che contiene gia un po di carota, oltre a pesce e carboidrati, quindi gliene do volentieri un po pensando di arricchire la dieta con vitamine e sali minerali. Posso continuare? Grazie

RENATA TU SEI LA VERA MALATA PRIVA DI EMPATIA CHE RIESCE A STARSENE TRANQUILLA MENTRE IL PROPRIO ANIMALETTO E' ALLA MERCE' DEL TRAFFICO !!!

Francesca Leonardi, il mio gatto ha una dermatite atopica dovuta all'alimentazione. Sono circa 8 mesi che ci sbatto la testa per capire il suo problema eh ti assicuro che non è facile. Questa dermatite sai cos'è? Informati e vedi le cause, se realmente ami il tuo animale non lo lasci che si autolesionisl. Gli preparo ad oggi frullato di maiale e carote e ti assicuro che non è facile. Quindi non stare ad offendere e a sparare cazzate.

@giovanni - @francesca - @renate: Come avrete notato non censuriamo i vostri commenti, ma chiediamo di usare un linguaggio educato ed appropriato. Grazie  
La Redazione