Il 17 febbraio si celebra la festa del gatto

Non a caso la festa del gatto è a Febbraio, il giorno 17, mese dell’Acquario, il segno zodiacale che meglio rappresenta l’autonomia e  l’indipendenza. La festa del gatto si celebra dal 1990, anno in cui la rivista dedicata ai felini Tuttogatto istituisce questa ricorrenza. La data della festa del gatto non è la stessa in tutto il mondo, infatti in Canada si festeggia l’8 Agosto, negli USA il 29 Ottobre, in Russia il primo di Marzo.

 

Perché proprio il 17 Febbraio?

La rivista Tuttogatto venticinque anni fa propose un sondaggio tra i lettori per scegliere la data in cui celebrare il gatto. Vinse una lettrice, Oriella Del Col, che propose il 17 Febbraio per festeggiare tutti i gatti del mondo, motivando la sua scelta in questo modo:

  • Moltiplicando l’1 per il 7 si ottiene la formula una vita per sette volte, proprio come le sette vite dei gatti.
  • Secondo la cultura popolare antica il mese di Febbraio era dedicato alle streghe e ai gatti, un mese magico quindi, proprio come magici sono i gatti.
  • Febbraio è il mese del segno dell’Acquario, simbolo di indipendenza, ribellione e degli spiriti liberi.
  • Il numero 17 in Italia è da sempre considerato come numero sfortunato. Ottenendo poi l’ anagramma del numero romano XVII in latino si traduceva: VIXI, "vissi", ovvero “sono morto”.

 

Libri consigliati

  • Kant il gatto

    <p>La filosofia è una cosa troppo seria per essere presa davvero sul serio.
  • La filosofia del gatto

    Si legge di gatti se li si ama.
  • Gattology

    Chi possiede un felino lo sa: il gatto, più che un animale da compagnia, è una vera e propria filosofia di vita.
  • 1001 cose da sapere e da fare con il tuo gatto

    Intelligente? Curioso? Indipendente? Affettuoso? Come descrivere il gatto, un animale che accompagna gli esseri umani dalla notte dei tempi, ma che, forse, non è stato ancora pienamente compreso?
 

Lascia un commento