Marzo 2015 - L’Alzheimer infantile è una malattia genetica che colpisce un giovane su 150.000 causando deperimento fisico e mentale. In Pennsylvania sono stati condotti diversi studi dall’Università analizzando lo sviluppo della malattia sui gatti. Si è scoperto come i gatti colpiti dall'Alzheimer infantile (NPC) e trattati con un composto chiamato ciclodestrina siano di molto migliorati. Il professore associato di neurologia veterinaria presso l’Università della Pennsylvania e capo della ricerca Charles Vite ha mostrato con il suo sudio che i gatti affetti da Alzheimer che hanno ricevuto la ciclodestrina direttamente nel liquido che circonda il cervello hanno ripreso le funzioni normali, prolungando la loro aspettativa di vita; in genere un bambino affetto da questa malattia genetica muore intorno ai vent’anni.

 

Libri consigliati

  • Cat detective

    "Non pretendo di aver capito tutto dei gatti, anzi, la mia conoscenza rende evidente quanto poco in realtà noi tutti sappiamo.
  • Il carattere del gatto

    Il gatto: un dio per gli antichi egizi, una maledizione per i cristiani superstiziosi del Medioevo, un compagno di meditazione per filosofi come Cartesio e Voltaire, un simbolo di mistero per maghi
  • Il gatto parla

    Che il gatto sia intelligente, affettuoso, leale ogni amante di questo animale lo sa. Ma forse qualcuno non sa che è possibile instaurare con lui un legame ancora più stretto.
  • Il gatto. Se lo conosci lo educhi

    Alice Ki accompagna il lettore alla scoperta di quest'essere dall'irresistibile personalità, coinvolgendolo in un percorso "iniziatico" con una profusione di consigli e considerazioni dettate dalla
 

Lascia un commento