Le più comuni malattie dei gattini cuccioli

I gatti quando ancora cuccioli possono contrarre diversi tipi di malattie spesso dovute a parassiti o a carenze nutrizionali. Ci sono alcuni segnali da osservare per capire se il gattino è in salute. I micini vanno sempre sottoposti alle vaccinazioni su indicazione del veterinario.

 

Segnali di cattiva salute nel gattino

Un cucciolo di gatto deve sempre essere visitato da un medico veterinario. In genere si controlla la presenza di parassiti o malattie infettive e in questa prima visita il veterinario predispone anche il piano di vaccinazioni, fondamentali per mantenere un gatto in salute e scongiurare il verificarsi di patologie più importanti. Se un cucciolo si mostra inappetente, svogliato, poco attivo, ha il ventre gonfio, si gratta troppo e scuote la testa è meglio portarlo subito a fare una visita per evitare l’ipotesi di un deperimento repentino e scongiurare una malattia in corso.
Pelo lucido, occhi vivaci e puliti, atteggiamento vispo e appetito sono invece i segnali di benessere del gattino.

 

Problemi di salute nei micini

In genere i micini possono soffrire di malattie congenite, malattie infettive virali o batteriche, pulci e parassiti vari, come vermi e acari, o mostrare carenze nutrizionali soprattutto se c’è in corso lo svezzamento.

Malattie da parassiti

In genere il cucciolo di gatto deve essere sempre sverminato per eliminare vermi come la tenia, i coccidi, gli ascaridi gli anchilostomi. È il veterinario a somministrare una pomata vermifuga idonea al gattino. Potrebbe esserci la presenza di pulci o altri parassiti sul pelo del gattino, in questo caso meglio procedere con mezza fialetta dell’antiparassitario e comunque non prima del secondo mese di vita.

Un micino che scuote spesso la testa potrebbe essere colpito da acari delle orecchie. Si può osservare l’interno dell’orecchio e qualora ci siano macchie di colore marrone scuro, meglio farlo controllare da un veterinario per la cura giusta.

Malattie respiratorie

I gattini a pochi mesi di vita possono soffrire di infezioni virali dell’ apparato respiratorio.
In genere sono sintomi piuttosto comuni, come starnuti, naso che cola, occhi lacrimosi, guaribili molto facilmente se non legati a malattie più gravi.

Diarrea nei cuccioli di gatto

Non è raro che i micini soffrano di diarrea. Spesso è causata da infezioni virali, da una alimentazione non corretta e non equilibrata, da vermi intestinali.
Se la diarrea dura da parecchio tempo non va sottovalutata e occorre portare subito il gattino dal veterinario, perché con una forte e rapida disidratazione potrebbe anche rischiare la morte.
Se il micino ha la pancia gonfia potrebbe esserci in corso un’infezione virale, oppure avere delle carenze nutrizionali o vermi nell’intestino.

Malattie degli occhi

I micini che provengono da una colonia felina, da un gattile o da una comunità, possono essere più esposti a sviluppare infezioni, e i primi segnali di una infezione in corso sono:

  • occhi gonfi
  • occhi rossi
  • occhi cisposi e con muco
  • occhi semi chiusi

I gattino soffrono spesso di congiuntivite a volte di origine virale o batterica.
In questo caso possono subentrare complicazioni se non diagnosticate in tempo.
Il gattino con la congiuntivite può anche diventare cieco o di ridurre eccessivamente le sue difese immunitarie tanto da rischiare infezioni più gravi che possono colpire anche altri organi, ad esempio i polmoni con la possibilità di morte prematura del gattino.

Cosa fare con un gattino con la congiuntivite

In attesa di una visita veterinaria, si può tentare di pulire con delicatezza gli occhi del micino con un batuffolo di cotone inumidito con acqua tiepida o camomilla.
Si deve cercare di aprire pian piano l’occhietto sollevando la palpebra così da eliminare croste ed impedire che gli occhi restino chiusi. Il veterinario poi prescriverà una cura antibiotica da seguire fino a guarigione. In genere si utilizza un unguento, una crema antibiotica ad uso anche umano da applicare con delicatezza anche più volte al giorno.

 

Libri consigliati

 

Lascia un commento