Latte, derivati dal latte e uova fanno bene al gatto?
 

Latte e derivati

È abitudine pensare che sia giusto dare da bere il latte al gatto! Invece non è esatto perché latte e derivati possono fargli del male. Ad eccezione dei micini che possono bere il latte anche dopo lo svezzamento materno, i gatti adulti crescendo possono fare fatica a digerire il latte a causa della riduzione dell’enzima preposto alla digestione del lattosio. È la natura a dettare le leggi, quindi per il mondo felino una volta superata la fase di allattamento non c’è più bisogno di questo alimento pertanto l’enzima diventa inutile. Il gatto diventerà un mammifero carnivoro a tutti gli effetti senza bisogno del latte. Spesso accade che si tenda a dare il latte al posto dell’acqua con la speranza che il gatto beva di più. Si tratta di un comportamento sbagliato, perché l’animale si autoregola e beve quando ne sente il bisogno. Inoltre nel cibo che mangia spesso è già compresa gran parte di materia umida ricca di acqua, soprattutto nelle scatolette. Se proprio non si vuole eliminare il latte perché il gatto ne va ghiotto si consiglia di prestare attenzione ad eventuali intolleranze o difficoltà digestive. È bene osservare la lettiera e le feci. Se sono troppo liquide e verdognole forse al micio conviene togliere il latte.

Derivati del latte

In alcuni casi un gatto può mostrarsi intollerante al lattosio del latte ma non allo yogurt, di cui i gatti vanno davvero ghiotti. Nello yogurt il lattosio è già modificato dai fermenti lattici presenti. Conviene però non eccedere ma considerarlo un piccolo premio ogni tanto, magari quando si devono somministrare delle medicine. Anche il formaggio come la ricotta sembra essere ben tollerato oltre che molto gradito.

Il gelato

I gatti diventano matti per il gelato, ma è meglio evitarlo a causa dell’alto contenuto in zuccheri oltre che per il lattosio presente.

 

Le uova

Alimentazione del gatto: le uova

Le uova devono essere sempre cotte, soprattutto l'albume che crudo è altamente tossico. Una volta cotto viene neutralizzata l’avidina un enzima che se crudo causa una carenza di biotina. L’albume cotto è un alimento altamente proteico, adatto all’alimentazione dei gatti. Le uova si possono dare al gatto occasionalmente. Il tuorlo ben cotto può essere un’ottima integrazione nel caso di convalescenza, da aggiungere alla solita pappa.

 

Libri consigliati

  • La magia del gatto

    Tra tutti gli animali domestici il gatto è certamente quello più affascinante, ma anche quello nei cui confronti esistono più pregiudizi.
  • Cento modi per il gatto...

    "Per far sì che il vostro umano capisca che voi siete il gatto alfa, capofamiglia nonché capobranco, iniziate fin da subito un programma di ridimensionamento del suo status sociale.
  • Lo zen del gatto

    Dove troviamo la nostra dose quotidiana di meditazione, rilassamento, natura e saggezza? Nei gatti!
  • Enciclopedia del gatto

    Per chi vuole conoscere tutto quel che c'è da sapere sull'universo felino, ecco il primo libro che non è solo un repertorio di splendide immagini fotografiche, ma è una vera guida pratica
 

Lascia un commento

Ho bisogno d'informazione su mangiare del gatto sterilizato.
Mangiare umido e secco.
Grazie.