Come muoversi coi mezzi pubblici insieme al nostro gatto

Chi vive nelle grandi città ha la necessità di spostarsi con i mezzi pubblici di trasporto portando con sé il proprio gatto. I gatti possono salire su autobus, tram e metropolitane rispettando alcune regole che possono leggermente variare a seconda delle compagnie di trasporto pubblico.

 

Regole da rispettare

  • I regolamenti possono variare da città a città a seconda delle compagnie di trasporto anche se le norme principali restano più o meno sempre le stesse.
  • I gatti possono spostarsi in tram, autobus o metro sempre nel proprio trasportino che non deve superare la dimensione di 50x30x30. Inoltre i trasportini o le ceste devono avere gli angoli smussati o comunque avere una forma idonea a non creare possibili danni agli altri passeggeri. Angoli o spigoli vivi sono vietati.
  • Ovviamente il trasportino non deve occupare un posto a sedere e deve essere in ottime condizioni igieniche.
  • Qualora nella vettura fosse presente anche un cane e si verificasse una situazione di chiara incompatibilità fra i due animali, il cane vince il posto, in quanto è il gatto a dover cambiare vettura o mezzo.
  • Ogni passeggero può portare con sé al massimo un trasportino con un gatto.
  • Qualora il gatto dovesse arrecare per qualsiasi motivo un danno alla vettura o ad altri passeggeri il proprietario ne risponde con il risarcimento.
 

Il gatto paga il biglietto?

La legge varia da ogni città e compagnia di trasporto, anche se generalmente il gatto nel trasportino paga un regolare biglietto di viaggio.
In alcune città ultimamente è stato liberalizzato l’accesso ai mezzi di trasporto pubblici agli animali custoditi in trasportini o gabbiette, tanto che non devono pagare alcun biglietto, ovviamente non devono occupare un posto e devono rispettare le norme di viaggio principali.

 

Libri consigliati

  • L'alfabeto del gatto

    Parliamo lingue diverse, ma non è detto che non ci possiamo comprendere.
  • Gattoterapia

    La storia racconta la vita di Lorenzo, un pubblicitario insicuro ed incerto, sia nella vita professionale che in quella privata.
  • Trilli. Riflessioni di una gatta in degenza

    Il libro racconta la storia di una micia, di nome Trilli, ricoverata in degenza nel mio ambulatorio per diverse settimane poiché aveva subìto un brutto incidente.
  • Cat confidential

    "I gattofili adorano parlare dei loro gatti. Hanno la casa piena di foto, libri, calendari, tovagliette da tè e bigiotteria ispirati ai loro amati felini.
 

Lascia un commento