Gatti obesi più apprezzati dei gatti snelli

Secondo un sondaggio condotto da YouGov per Hill's Pet Nutrition su un campione di 4.300 europei tra cui 1.300 italiani, il 95% dei gatti osservati sono a rischio più o meno grave per problemi di sovrappeso.

In Italia sembra che i proprietari di gatti considerino più “sano” un gatto paffuto rispetto ad uno magro e snello.

Spesso la causa dell’obesità felina dipende dalle cattive abitudini alimentari, primo fra tutti il nocivo vizio di dare al gatto di casa gli avanzi dei pasti, che pare finiscano nelle ciotole del 23% dei gatti coinvolti nello studio. La percentuale è molto più rilevante nel Nostro Paese rispetto al resto d'Europa, dove si registrano il 13% in Gran Bretagna, l'8% nei Paesi Bassi e il 17% inFrancia di casi di sovrappeso.

In Italia addirittura risultano essere maggiormente i proprietari di gatti a volerli paffuti e ciccioni, più che i proprietari dei cani, con ben un 19% dei proprietari di gatti contro il 7% di quelli dei cani.

 

Libri consigliati

  • Il mio gatto, io e il senso della vita

    "Il mio gatto ha una qualità particolare: è un gatto tigrato, carino da disegnare, un gatto che somiglia stranamente... be', a nessun altro gatto. Come tutti i gatti, è unico.
  • Il carattere del gatto

    Il gatto: un dio per gli antichi egizi, una maledizione per i cristiani superstiziosi del Medioevo, un compagno di meditazione per filosofi come Cartesio e Voltaire, un simbolo di mistero per maghi
  • Trilli. Riflessioni di una gatta in degenza

    Il libro racconta la storia di una micia, di nome Trilli, ricoverata in degenza nel mio ambulatorio per diverse settimane poiché aveva subìto un brutto incidente.
  • Sembrava un British invece era un Merdish

    Dopo aver letto questo libro, non guarderai più il tuo gatto o la tua gatta con gli stessi occhi!
 

Lascia un commento