Da tempo si cerca di limitare lo sterminio da parte di gatti di alcune specie volatili anche in via di estinzione. In Inghilterra pare che ogni anno i gatti uccidano circa 55 milioni di volatili. Alla Murdoch University in Australia si è recentemente condotto uno studio con un centinaio di gatti cacciatori. Nel sobborgo di Perth i proprietari dei gatti sono stati incaricati di raccogliere e congelare tutte le prede portate a casa dal proprio gatto. Dalla ricerca è emerso che l’uso sul gatto di un collare apposito, tipo Birdsbesafe, dai colori sgargianti sembra essere un ottimo deterrente all’uccisione di uccelli, anfibi e rettili senza influenzare invece la caccia, utile, contro i topi. Il collare non limita l’istinto alla caccia insito nel gatto ma protegge le prede rendendo il gatto più evidente così che il malcapitato possa fuggire in tempo. Sono importanti le tonalità del collare. Infatti la scelta dei colori non è casuale e varia a seconda della specie. Negli uccelli sembra che la tonalità rossa e quella arcobaleno sia più riconoscibile, mentre i rettili sembrano essere più attirati dal colore giallo.
In Giappone, l’Isola di Mikura è popolata da oltre 500 gatti randagi che stanno mettendo a repentaglio la biodiversità del territorio sterminando uccelli. È stato istituito un programma dedicato a incentivare l’adozione dei gatti randagi visto che in casa il gatto è meno incline alla caccia libera. Negli ultimi decenni sono diminuite in modo sostanziale le berte, oltre 20.000 gli esemplari cacciati ogni anno dai gatti. Intorno agli anni settanta questi uccelli erano circa 1.75 milioni mentre oggi se ne contano circa 770.000.

 

Libri consigliati

  • La magia del gatto

    Tra tutti gli animali domestici il gatto è certamente quello più affascinante, ma anche quello nei cui confronti esistono più pregiudizi.
  • Dizionario bilingue italiano-gatto, gatto-italiano

    Oltre 9 milioni di gatti vivono nelle nostre case. Eppure spesso abbiamo difficoltà a stabilire una relazione con il nostro amico peloso, a capirlo e a farci capire.
  • La bibbia del gatto

    Dopo "Cat detective" e "Cut confidential", in questo nuovo manuale Vicky Halls fornisce informazioni utili a tutti coloro che decidono di intraprendere una sana, allegra e proficua conviven
  • L'alfabeto del gatto

    Parliamo lingue diverse, ma non è detto che non ci possiamo comprendere.
 

Lascia un commento