Perché è importante vaccinare il gatto

Lo sviluppo di vaccini efficaci per proteggere i gatti da malattie infettive potenzialmente letali è uno dei grandi successi della medicina veterinaria del Novecento. Anche semplici e sicure terapie antiparassitarie consentono ai gatti di vivere meglio e più a lungo.

 

Perché vaccinare il gatto

Prevenire le malattie tramite un vaccino è una prassi che mantiene attiva la capacità naturale del corpo di abbattere le infezioni. La pratica risale all’antichità quando i soldati persiani si praticavano lesioni che infettavano con materiale preso da piaghe di persone affette da vaiolo. Solo alla fine del Settecento venne dimostrato che una leggera infezione da vaiolo vaccino proteggeva dal vaiolo, così ebbe inizio la pratica delle vaccinazioni moderne. Per i gatti è disponibile una serie di vaccini ma pochissimi di questi vengono usati abitualmente su tutti i gatti. In genere c’è la cattiva abitudine di vaccinare i gatti che vivono all'aperto, mentre si tende ad evitare le vaccinazioni al gatto domestico casalingo pensando erroneamente che non possa contrarre malattie.

 

Trivalente

Le vaccinazioni base consigliate ad ogni gatto è la trivalente, che protegge dalla possibilità di contrarre infezioni da virus che provocano la Rinotracheite virale, Calicivirosi e Panleucopenia, malattie chiamate con l'acronimo RCP. Se un gatto vive sempre in casa e non a contatto con altri gatti la trivalente può essere sufficiente, sempre seguendo i corretti richiami.

La prima vaccinazione va somministrata ai micini che hanno otto/nove settimane di vita. Affinché i gatti mantengano una corretta protezione nel corso della loro vita è fondamentale che siano rispettati i protocolli di vaccinazione, con un secondo richiamo dopo circa 3/4 settimane dal primo e poi il richiamo ogni anno.
Saltare anche solo un richiamo fa perdere l'efficacia della vaccinazione. Qualora si salti il primo richiamo va ripetuto l'intero protocollo vaccinatorio dall'inizio. La copertura vaccinale massima ha inizio dopo 15 giorni dal secondo inoculo, quindi è bene ricordarsi che un gatto appena vaccinato non è coperto, quindi evitare di farlo uscire o di stare a contatto con gatti potenzialmente infetti.

 

Le vaccinazioni consigliate

Tra le vaccinazioni raccomandate figura anche quella per la leucemia (FeLV) e la clamidiosi mentre il vaccino contro la rabbia in alcuni stati è obbligatorioe, anche in Sardegna può essere richiesto, quindi occorre chiedere al veterinario.

Tetravalente

Quando alla vaccinazione trivalente si aggiunge quella contro la FeLV si chiama tetravalente.

Vaccino contro la Leucemia FeLV

Il vaccino per la leucemia è molto importante in quanto questa malattia comporta il più alto tasso di mortalità dei gatti. I modi e i tempi di somministrazione dei vaccini consigliati sono gli stessi osservati per la vaccinazione trivalente. Si consiglia sempre di affidarsi al veterinario per la scelta delle vaccinazioni da fare in aggiunta alla trivalente perché variano a seconda dello stile di vita del gatto.

Vaccino contro Peritonite infettiva felina FIP

Negli ultimi anni si sta procedendo anche alla vaccinazione la peritonite infettiva felina (FIP), ma essendo una vaccinazione nuova non sono ancora del tutto chiari i benefici effettivi.

Vaccino contro Immunodeficienza FIV

Purtroppo malattie importanti come l’immunodeficienza felina (FIV) non sono ancora debellabili con alcuna vaccinazione.

 

A che età fare le vaccinazioni

Il gatto va vaccinato quando non è più cucciolo ovvero quando è completamente svezzato. Prima non servono in quanto il latte materno annulla l’efetto del vaccino. In genere il periodo ideale per pensare a quali vaccinazioni fare al nostro gatto inizia tra le otto e dieci settimane di vita, ovvero quando il cucciolo inizia ad alimentarsi in modo autonomo, ma prima di fargli le vaccinazioni obbligatorie occorre togliere i parassiti nel gatto, anche dal primo mese di vita.
L’età giusta quindi per fare al gatto la prima vaccinazione è attorno ai 2-3 mesi alla quale segue in genere un secondo richiamo dopo 2 o 4 settimane dal primo vaccino somministrato. In seguito il richiamo sarà una volta all’anno. È il veterinario a stabilire il piano delle vaccinazioni soltanto dopo aver eseguito una visita accurata e aver chiaro il contesto in cui il gatto vive. Viene rilasciato in genere un libretto delle vaccinazioni dove il veterinario segna quali vaccini ha già fatto e i successivi richiami da fare. Questo libretto deve sempre accompagnare il gatto anche quando lo si porta in vacanza.

 

I richiami: quando e perché vanno fatti

È importante non dimenticarsi dei richiami affinchè le vaccinazioni abbiano la loro giusta efficacia. Occorre rispettare una sorta di protocollo. Si consiglia di segnarsi sul calendario quando vanno fatti i richiami delle vaccinazioni. In genere il primo richiamo si fa dopo le 3-4 settimane dalla prima vaccinazione e successivamente va sempre fatto un richiamo annuale. Se non si rispettano questi intervalli anche le vaccinazioni fatte precedentemente non valgono per niente. Non si deve pensare che le vaccinazioni vadano fatte solo ai cuccioli. Anche per il gatto adulto il primo richiamo è fondamentale, di qualsiasi vaccino si tratti. Qualora non venga effettuato il primo richiamo sarà necessario ripetere da capo l’intero protocollo di vaccinazioni. In genere la copertura totale del vaccino ha effetto SOLO dopo 15 giorni dal secondo trattamento quindi un micio che ha appena fatto una vaccinazione non è ancora coperto!

 

Libri consigliati

  • Tira fuori la gatta che è in te

    Bellissimo libro per donne che si sentono feline o ancora non sanno di esserlo.
  • Gatto sano e felice con i rimedi naturali

    I gatti sono da sempre ottimi erboristi ed è per questo che il modo migliore per curarli passa attraverso le erbe e le medicine dolci.
  • Kant il gatto

    <p>La filosofia è una cosa troppo seria per essere presa davvero sul serio.
  • Cento modi per il gatto...

    "Per far sì che il vostro umano capisca che voi siete il gatto alfa, capofamiglia nonché capobranco, iniziate fin da subito un programma di ridimensionamento del suo status sociale.
 

Lascia un commento

Ho vaccinato il mio gatto quando aveva 3 mesi..e dopo un mese ho fatto richiamo.
Ho un gatto Europeo.
Ad Aprile di quest'anno (2016) compie 4 anni.
Quanti vaccini dovreì fare ancora? E sono in tempo?

Cara Tiziana,
dovrai fare ogni anno il richiamo a seconda delle vaccinazioni che gli hai fatto.
Ma quindi in questi tre anni non hai più fatto vaccinazioni? E' un gatto casalingo o esce?
E' sempre importante restare in regola con vaccinazioni e richiami, senti il veterinario. Se è un gatto che ha vita anche all'aperto è fondamentale che sia vaccinato. A volte purtroppo non basta neanche quello per scongiurare alcune malattie.
Tienici informati,
Nicoletta

Grazie per la risposta Nicoletta.
Il mio gatto non esce fuori.. È un gatto casalingo. Quindi vive solo in appartamento.
In ogni caso chiederò meglio al mio veterinario.
Vi aggiornerò .

In ogni

Ho una gattina di 6 mesi che ho fatto vaccinare con il trivalente e a seguire per Felv e rabbia, pensando che l'avrei portata nel mio giardino con la pettorina e guinzaglio, dove altri gatti di passaggio possono essere stati presenti. Ma alla fine non credo di uscirla fuori, e dopo aver appreso le conseguenze di possibili sarcomi da inoculo, credo che tenerla a casa, ed evitare di fare Felv e rabbia sia la cosa migliore....Farò sempre il richiamo per trivalente comunque....Pensa che sia una buona idea....? Grazie

Ho una gattina di 6 mesi che ho fatto vaccinare con il trivalente e a seguire per Felv e rabbia, pensando che l'avrei portata nel mio giardino con la pettorina e guinzaglio, dove altri gatti di passaggio possono essere stati presenti. Ma alla fine non credo di uscirla fuori, e dopo aver appreso le conseguenze di possibili sarcomi da inoculo, credo che tenerla a casa, ed evitare di fare Felv e rabbia sia la cosa migliore....Farò sempre il richiamo per trivalente comunque....Pensa che sia una buona idea....? Grazie

Buongiorno
sono in gravidanza e tra pochi giorni nascerà nostro figlio. Nel frattempo io ed il mio compagno abbiamo peso una piccola gattina di 2 mesi alla quale abbiamo da pochi giorni somministrato antipulci e pastiglia per lo sverminamento.
Poiché tra massimo 1settimana bimbo e gatto entreranno in contatto, quando mi consigliate di far vaccinare la gattina? Prima dei 3 mesi? Quanto tempo serve attendere per i vaccini dopo i trattamenti antipulci ed antivermi che abbiamo appena fatto?
Grazie per una risposta

Mara

Buongiorno Mara! Auguri per il piccolo in arrivo!!!!
Per quanto riguarda la micetta si può vaccinare dal secondo mese in poi quindi dovrebbe essere il momento giusto.

Il veterinario vi predisporrà tutto il piano di vaccinazioni con i richiami futuri.
Congratulazioni ancora!

Buon giorno, il gatto può trasmettere qualche malattia all' umano? Grazie.

buongiorno, ci hanno regalato un micio di 2 mesi circa. non ho molta esperienza sui gatti e avendo 2 bimbi (3 e 5 anni) volevo chiedere quali sono i vaccini e controlli necessari per il mio gattino?
grazie.

Ciao Nancy. Trovi molte informazioni su questa pagina, ma prima di tutto devi portarlo dal veterinario che farà una visita per controllare lo stato di salute generale del micino e ti indicherà come procedere con le vaccinazioni. Torna a trovarci per scoprire il fantastico mondo dei mici :-)

Ho una gattina di 11 mesi che ha partorito da 20 giorni, il mio problema farà ridere ma fa puzzette pazzesche ,anche se si emoziona , a volte è insopportabile, soprattutto se abbiamo ospiti ,può essere un problema di salute?

Buongiorno Paola,
più che un problema di salute sembrerebbe di alimentazione.
Provi a rivedere quello che mangia la micia.
saluti

Salve volevo chiedere a che età si può lasciare libero un gattino.
ho una gattina di 4 mesi e pensavo di iniziare a lasciarla libera in giardino.. va bene o è troppo presto? Grazie.

Ciao Daniele,
a 4 mesi è ancora piccina per esser lasciata sola. Inoltre dipende da tante cose, ad esempio, il giardino è completamente riparato o la micia potrebbe riuscire ad uscire all'esterno?
È vaccinata?
Hai intenzione di sterilizzarla? Il consiglio è di non farla uscire se le risposte alle precedenti domande sono negative.
Se proprio vuoi accompagnala fuori al guinzaglio un po' per volta, non lasciandola sola, ma facendole esplorare il territorio. E poi tra qualche mese potrai lasciarla libera.
Ciao

Il gatto deve essere vaccinato abche in età adulta? Ho interpellato due veterinari. Uno dice no, l'altro dice si

Da circa un mese e mezzo abbiamo preso in adozione una gattina di circa tre mesi non vaccinata che prima viveva in una colonia. L'abbiamo portata subito dal veterinario che dopo visita accurata ci ha dato le pastiglie per sverminarla e le ha riscontrato un' infezione da herpes e rinotracheite ( piccola ulcera all'occhio sinistro, con lacrimazione, sternuti, colpi di tosse) Nonostante la cura antibiotica i sintomi si sono attenuati ma ma non sono mai del tutto scomparsi. Qualche giorno fa ha avuto un episodio di febbre molto alta trattata con due iniezioni (una antibiotica e una antinfiammatoria) del tutto scomparsa già il giorno successivo. Preciso che la gatta a parte il giorno in cui ha avuto la febbre (in cui era decisamente spossata, inattiva e inappetente) è sempre molto giocherellona e particolarmente vivace, beve, mangia e si scarica regolarmente Ora la micia ha quasi 5 mesi. Avevamo intenzione di vaccinarla ma il veterinario ci ha spiegato i pro e i contro scatenandoci forti dubbi. Cosa ci consigliate di fare riguardo al vaccino trivalente e felv??

Buonasera, prossimamente vorrei prendere un gattino. A quante settimane/ mesi sarebbe ideale? Grazie

Noi abitiamo in una cascina dove sono presenti piu animalli (soprattutto cavalli,galline ecc) ed il nostro vicino ha preso il gattino per far giocare la figlia. In quanto il gatto non è vaccinato ed sempre fuori casa mi chiedo se ci possono essere conseguenze sia per la bambina che per il cane (vaccinato). Grazie in anticipo.

@Alessia: perché non fare vaccinare il gatto? Non è solo importante per noi o per gli altri animali, ma proprio per la salute dello stesso gattino. Mi raccomando, è importante.

Salve, ho da poco due mirini di due mesi, volevo portarli a vaccinare fra qualche giorno, li porto assieme oppure uno per volta? Cosa sarebbe meglio?

@laura: senza dubbio portali insieme!