Prepara questo piattino al tuo gatto, farai felice portafoglio e micio

Preparare in anticipo questa ricetta fa risparmiare tempo e denaro. Le dosi sono per tre pasti, razione giornaliera per un gatto adulto che pesa circa 4 kg. Una volta preparata la pappa si possono suddividere in tre razioni e congelare.

Vedi anche Consigli per preparare la pappa in casa.

Si ringrazia Laura Rangoni per averci concesso la pubblicazione di questa ricetta tratta dal suo libro “101 Ricette da preparare al tuo GATTO almeno una volta nella vita. Laura Rangoni è giornalista e scrittrice amante del mondo felino, della buona cucina e del vino. È tra i più noti autori italiani contemporanei di cucina e studiosa di tradizioni popolari dell’alimentazione e gastronomia. Tutte le ricette le trovi qui.

Si tratta di un pasto completo che non richiede l’aggiunta di altri alimenti durante la giornata.

 

Ingredienti

  • 50 gr di pastina non all’uovo
  • 150 gr di sardine in filetti
  • 1 uovo sodo
  • 1 cucchiaio di olio di semi di mais
  • 1 carota
  • 1 zucchina
 

Procedimento

  1. Controllare con attenzione che le sardine non abbiano spine o resti di lische quindi cuocerle per dieci minuti in un po’ di acqua schiacciandole con una forchetta fino a ridurle in poltiglia. Conservare due cucchiai dell’acqua di cottura.
  2. Cuocere la pastina in acqua bollente fino a che sarà quasi scotta.
  3. Far bollire le verdure per almeno trenta minuti in poca acqua. Scolarle e frullarle.
  4. Frullare il tuorlo d’uovo con un paio di cucchiai di acqua di bollitura delle sardine.
  5. Amalgamare la pastina, le verdure e le sardine aggiungendo un cucchiaio di olio.
  6. Condire con la salsa di tuorlo d’uovo e servire nella ciotola.
 

I nostri consigli e varianti

Si possono sostituire le sardine con la stessa quantità di altro pesce bollito o di carne. Il rosso dell’uovo sodo è molto appetitoso per i gatti e ricco di nutrienti, per questo non bisogna eccedere nelle dosi.

 

Libri consigliati

  • Gattoterapia

    La storia racconta la vita di Lorenzo, un pubblicitario insicuro ed incerto, sia nella vita professionale che in quella privata.
  • Il carattere del gatto

    Il gatto: un dio per gli antichi egizi, una maledizione per i cristiani superstiziosi del Medioevo, un compagno di meditazione per filosofi come Cartesio e Voltaire, un simbolo di mistero per maghi
  • Il gatto

    Macchie di pipì sul tappeto. Graffi sui mobili. Topi morti sulla porta di casa. Peli sui vostri vestiti preferiti...
  • Il gatto. Se lo conosci lo educhi

    Alice Ki accompagna il lettore alla scoperta di quest'essere dall'irresistibile personalità, coinvolgendolo in un percorso "iniziatico" con una profusione di consigli e considerazioni dettate dalla
 

Lascia un commento