Gli occhi sono una parte fondamentale nella vita del gatto. Sono molto grandi rispetto alla sua corporatura e sono molto più sensibili al movimento rispetto ai nostri e dato che i felini sono principalmente cacciatori notturni non distinguono bene i colori. La caratteristica più notevole è il cosiddetto tappeto lucido, uno strato di cellule riflettenti che rinviano la luce alla retina per aumentare la visione notturna. Occorre verificare con regolarità se gli occhi del gatto presentano residui o alterazioni per scongiurare malattie. In caso di arrossamento, spurghi o eccessiva lacrimazione si consiglia di consultare il veterinario. Le razze a muso lungo tendono ad accumulare agli angoli degli occhi il muco, che si può rimuovere con una accurata igiene dell’occhio usando un batuffolo di cotone inumidito. Le razze a muso piatto sono soggette ad abbondante flusso lacrimale. Con l’esposizione al sole le lacrime assumono un colore mogano macchiando il pelo intorno. Vedi anche Cura e igiene degli occchi dei gatti.

Come devono essere gli occhi di un gatto sano

Prima di cominciare è importante però sapere che gli occhi dei gatti sani devono essere limpidi e lucidi. Se fossero velati, opachi o se lacrimano allora può esserci una malattia in corso ad esempio una infezione.

Di seguito: sintomi e cure delle principali malattie agli occhi.

 

Principali malattie degli occhi del gatto

Puntura di insetto

Anche una banale puntura di insetto può essere la causa di disturbi agli occhi dei gatti, se il disturbo non passa dopo un paio di giorni allora chiedere sempre il parere di un veterinario.

Colpi d'aria e zuffe

Gli occhi dei gatti possono infiammarsi per colpi d’aria, lesioni da zuffe con altri animali, da abrasioni dovute a corpi estranei.

Patologie

Ci sono poi delle malattie che tra i sintomi presentano disturbi agli occhi, come la rinotracheite felina, la calicivirosi, la clamidiosi che colpiscono questa parte sensibile del corpo del micio. In altri casi si possono sviluppare infiammazioni o congiuntiviti come reazioni allergiche o traumi che provocano anche arrossamenti. Forme di infiammazioni più gravi possono essere dovute a infezioni batteriche o infiammazioni acute che attaccano le ghiandole del bordo delle palpebre, come l’orzaiolo o calazio.

 

La congiuntivite: sintomi e cure

La malattia degli occhi più diffusa fra i gatti è senza dubbio la congiuntivite.

Sintomi della congiuntivite

Può essere infettiva o allergica. I sintomi della congiuntivite infettiva sono:

  • occhi o occhio semi chiuso o semi chiusi
  • gonfiore
  • arrossamento
  • palpebre con muco, pus
  • dolore lieve
  • prurito
  • opalescenza

La congiuntivite è una malattia infettiva e in genere colpisce tutti e due gli occhi del gatto.

Cause della congiuntivite infettiva

La congiuntivite nel gatto può essere causata da colpi d’aria, ferite e lesioni da corpi estranei o da lotte con altri gatti, inoltre è uno dei sintomi della Rinotracheite infettiva virale felina che colpisce le vie respiratorie e della Caliciviròsi, malattia simile alla rinotracheite. La congiuntivite è anche uno dei sintomi nel caso di avvelenamento.

Come si cura la congiuntivite infettiva nel gatto

Dopo aver scongiurato l’ipotesi che la congiuntivite possa essere il sintomo di qualche altra malattia, per la congiuntivite in genere il veterinario consiglia di applicare colliri o pomate antinfettive più volte nel corso della giornata, il collirio anche almeno sei volte. Si consiglia di prestare attenzione a quello che si usa, non vanno utilizzate pomate che si hanno in casa e neanche colliri senza chiedere il parere del medico. In genere le forme lievi guariscono in due o tre giorni. Vedi Come mettere il collirio al gatto.

 

Clamidiosi

È una malattia causata da un microrganismo simile ai batteri che si insinua nel sangue del gatto provocando danni alle mucose soprattutto agli occhi. I sintomi della clamidiosi sono svariati, ma il più frequente è proprio la congiuntivite ben diversa da quella causata da forme virali, o da rinotracheite, o dalla calicivirosi. All’inizio viene colpito un solo occhio fino a contagiare poi l’altro. Può essere accompagnata da diarrea, rinite, febbre.

Come curare la Clamidiosi

Per curare la clamidiosi si usano pomate oftalmiche locali o impacchi. Attenzione però perchè la clamidiosi può essere attaccata anche agli esseri umani pertanto è bene lavarsi le mani accuratamente dopo aver applicato la pomata o il collirio al gatto.

 

Cheratite ulcerativa, ulcera corneale

Si tratta di una malattia molto comune fra i gatti che può derivare anche da un peggioramento della cheratite infettiva legata alle vie respiratorie.

Sintomi

I sintomi che si manifestano sono:

  • continuo prurito
  • movimento eccessivo degli occhi
  • rigonfiamento della cornea
  • nei casi più gravi caduta della terza palpebra

Cura

È il veterinario a diagnosticare questa malattia che in genere si cura con gli antibiotici.

 

Glaucoma

Si tratta di una malattia che consiste nell’aumento della pressione all'interno dell’occhio. Nel caso si superi il livello massimo per più di ventiquattro ore si rischiano danni irreversibili agli occhi fino alla cecità. Non si tratta di una malattia molto comune nei gatti. Più soggetti al glaucoma sono i gatti di razza, come il siamese, il birmano, il persiano. È una malattia molto dolorosa che genera nel gatto forti mal di testa e intolleranza alla luce. Se diagnosticato tardi, il glaucoma provoca cecità.

 

Uveite

È una infiammazione delle parti interne dell’occhio del gatto, spesso causata da altre malattie infettive dei gatti come: la FIP, la FIV, la toxoplasmosi, Herpesvirus. L’uveite è una grave patologia e può portare alla cecità, inoltre è molto dolorosa tanto che il gatto tende a tenere gli occhi socchiusi. Le pupille si rimpiccioliscono e tastando l’occhio si sente come un chicco d’uva. In alcuni casi si forma anche del pus. La cura deve riguardare pricipalmente la malattia che l’ha scatenata.

 

Cataratta

Colpisce principalmente il gatto anziano. Consiste in una opacità del cristallino dell’occhio e si presenta come un velo bianco e denso che appanna la vista. In genere la cura è principalmente chirurgica. Non va confusa con la sclerosi nucleare.

 

Sclerosi Nucleare

È una malattia degli occhi che si può appunto confondere con la cataratta. La sclerosi nucleare si manifesta con un velo blu o grigio sulla parte della lente dell’occhio visibile attraverso la pupilla. Si tratta di una manifestazione dell’età avanzata del gatto e interferisce poco sulla vista. La malattia non richiede nessun trattamento.

 

Libri consigliati

  • 1001 cose da sapere e da fare con il tuo gatto

    Intelligente? Curioso? Indipendente? Affettuoso? Come descrivere il gatto, un animale che accompagna gli esseri umani dalla notte dei tempi, ma che, forse, non è stato ancora pienamente compreso?
  • Il cucciolo di gatto

    Il vostro adorato gattino vi distrugge la casa, si fa le unghie sul divano e fracassa i ninnoli?
  • Il gatto. Se lo conosci lo educhi

    Alice Ki accompagna il lettore alla scoperta di quest'essere dall'irresistibile personalità, coinvolgendolo in un percorso "iniziatico" con una profusione di consigli e considerazioni dettate dalla
  • Gattology

    Chi possiede un felino lo sa: il gatto, più che un animale da compagnia, è una vera e propria filosofia di vita.
 

Lascia un commento

Il mio gatto di 1 anni e mezzo ha gli occhi rossi che non riesce a tenere completamente aperti ma solo semichiusi e la parte nella angolo interno sembra sporgente e rossa anche quella, sapete dirmi che tipo di problema sia? E come trovare un soluzione...
Grazieeeeee

ci ho il mio gatto che ha tutti gli occhi chiusi mucose e male odorantk dimagrimento progressivo sono un infermiere

Buongiorno Sergio,
proprio perché sei un infermiere è meglio che curi subito il tuo gatto!!!
C'è un'infezione in corso se il muco è maleodorante. Il consiglio è di intervenire con la massima urgenza.

Ho un gatto di 8 mesi trovato con una rinotracheite curato sventato spulciato vaccinato felv fin negativi eseguiti due volte, l'ho fatto castrare e dopo un mese gli è uscita la terza palpebra solo in un occhio e ha evacuato x tre giorni feci molli tre volte die l'ho portato dal veterinario non ha febbre acari nelle orecchie ha fatto gli esami delle feci non ha vermi perché già sverminato ha trovato delle cocciniglia gli ho dato x 10 gg sulfamidici enteromicro pasta e vmp cambiato l'alimentazione con intestinale crocchette e umido.
Dopo tre settimane non si è ritratta l'ho portato da un altro veterinario lo ha guardato non ha febbre feci normali mangia corre e vivace mi ha detto di aspettare ormai è passato un mese e mezzo non so più cosa fare visto che l'occhio ha sempre la terza palpebra sporgente lacrima secrezione marroni e l'angolo dell'occhio ha delle crosticina sulla pelle adesso ho messo del tobral.
vorrei capire perche non rientra la palpebra visto che non ha sintomatologia esplicita

Salve, il mio gatto ha un disturbo che però riguarda solo la parte esterna dell'occhio gli si forma una crosticina.
ho pulito l'occhio con l'acqua borica da quel lato è guarito .
Purtroppo adesso ha intaccato l'altro occhio. Per paura di irritarlo adesso ho usato acqua tiepida. Oltre alla crosticina quando lo pulisco sul cotone rimane un colore rossastro. sapete dirmi di cosa si tratta e come risolvere il problema? Ripeto l'occhio dentro è perfettamente sano..
Grazie.
Cordiali saluti.
Anna

Ho trovato una gatta che ha gli occhi completamente opacizzati molto scuri sembra ceca ma si muove con agilità, salta su i mobili e gioca. Mangia poco e dorme molto; cosa può avere? Vorrei darle i bocconcini di Herples come ho fatto x altri gatti ma non so se risolverà veramente il problema. Mi potete dare consigli?
Grazie.
Marilena

Salve ho due micini piccoli, di circa un mese e mezzo, vivono in un fienile che è di mio nonno.
Da una settimana uno dei due ha iniziato a chiudere un occhio e a respirare male, poi si sono chiuse entrambi, con crosticine. Poi anche l altro gattino ha iniziato a chiudere gli occhietti però respira bene. Gli occhi del primo a cui é venuta sta cosa sono pieni di pus, con acqua borica glieli pulisco ed esce pus, ho iniziato a mettere ad entrambi una pomata oftalmica, dite che va bene? O è più grave di una congiuntivite? Mi preoccupa che respira male, un raffreddore?
Grazie !

Cara Veronica,
la cura che sta applicando al micino è corretta però se nel frattempo non è migliorato il consiglio è di portarlo dal veterinario, soprattutto se i mici non sono vaccinati. Come avrà letto nella scheda ci sono malattie virali che possono essere molto pericolose. Inoltre i mici sono davvero ancora piccoli. Ci faccia sapere...Auguri

buongiorno,il mio gatto dopo avergli curato una congiuntivite con febbre,dopo una settimana gli si sono dilatate le pupille,il mio veterinario gli ha somministrato un antinfiammatorio ma il problema non si è risolto.Gli ho fatto notare che il dato da tempo non riesce a miagolare bene ha mal di gola e controllandola bene ha notato un gonfiore all'altezza del collo parte destra.ha deciso di fare una biopsia per vedere meglio cosa potrebbe essere,in quanto il gatto ha 15 mesi di vita ed esclude un tumore.Io sono un po preoccupato in quanto in questi giorni ho notato che non vede bene dove cammina, e fa movimenti molto lenti per muoversi.Vi chiedo gentilmente se sulla base di questi sintomi si possa capire bene se è avvelenato e stiamo perdendo tempo nel risolvere il problema.
Grazie per quello che potreste consigliare.
Saluti
Mauro

Buonasera, abbiamo un gatto di circa 9 mesi maschio castrato e da un mese circa ha un problema sopra un occhio. Si forma una sacca di pus che gonfiandosi preme sulla palpebra facendogli lacrimare e chiudere l'occhio stesso.
Da tre settimane e sotto controllo veterinario ed in cura con antibiotico ma dopo l'ultima settimana in cui la cosa sembrava essere in via di guarigione definitiva oggi ha ricominciato a gonfiarsi. Qualcuno ha avuto un caso simile o mi può dare un parere in merito? Grazie, Paolo.

La mia gattina di 9 anni ha gli occhi con la terza palpebra in fuori e tiene le orecchie basse poi ogni tanto scuote la testa e si passa la zampina sugli occhi; cosa potrebbe essere? Grazie Elena

@Elena: il consiglio è di far visitare la tua gatta da un veterinario. Sicuramente ha qualche disturbo agli occhi che se sottovalutato o non curato potrebbe dare problemi.

@Paolo: come sta adesso il micio? Non potrebbe essere un'allergia?

Sto finendo di curare un gattino che ha 2mesi d vita ha preso la rinotracheite più herpes e clamidia ad un occhio...ronaxan antibiotico orale più antibiotico pomata oftalmica x occhi x lui e la sorellina 3 volte al giorno. Il micetto è stato portato dal veterinario al primo lacrimare dell occhio e primi starnuti. Purtroppo i primi 2gg non ho applicato bene la pomata a causa della mia inesperienza...ed il gattino è peggiorato tantissimo! Corsa dal veterinario, fortunatamente lui ha capito che non stavo facendo bene la cura. A causa della infiammazione il gattino aveva l occhietto quasi chiuso...ho dovuto fare anche collirio antinfiammatorio...ma questa volta dopo aver fatto lezione col veterinario. Quindi vi esorto ha farvi istruire x bene!!! Io avvolgono il mio dolcissimo Pallino in un asciugamano, per tenerlo fermo... inizialmente m facevo aiutare x aprirli gli occhi che chiudeva saldamente... chiudeva la terza palpebra d cui ignoravo l esistenza... poi son diventata esperta e ho proceduto da sola. La pomata oftalmica va data generosamente...io mettevo un filo x paura di sovradosaggio. .. il veterinario me l ha fatta applicare come fosse maionese sul panino... dopo 40gg d cure è praticamente guarito...sto terminando 15gg d nettacin che ha sostituito il colbiocin.. . Non vi dico quanto fossi disperata... ma raccomando non fatte da testa vostra e correte subito dal veterinario se gli occhi del Vs gatto non sono sani!!
.

Elena ma.........la tua gattina ha un problema evidente e tu stai qui a chiedere cosa potrebbe essere anziche' portarla di corsa dal veterinario???

La mia micia di 3 mesi presenta la terza palpebra e non si muove, si accascia quando la tiro su , non ha mangiato e non ha fatto i suoi bisogni... Cosa posso fare oltre a portarla dal veterinario? Cosa può essere?,questa mattina stava benissimo, giocava e andava anche in bagno .... Sto troppo male per lei... Ciao a tutti Celeste

Celeste,
portala subito dal veterinario. Spero che nel frattempo tu l'abbia già fatto.

E' incredibile leggere qui richieste di aiuto inerenti problemi ai mici anziche' attivarsi per andare dal veterinario, solo un bravo veterinario puo' risolvere i vostri problemi. Domanda: se siete voi a sentirvi male o ad avere qualche problema, cercate consigli e aiuto in rete o vi rivolgete al vostro medico?

Gatto di 12 anni con problema ad un occhio che nella parte interna continua ad avere secrezioni scure... leggero arrossamento e non sembra dolorante. Non si fa mettere nessun collirio o pomata consigliata dal veterinario. non c è qualcosa di naturale per bocca?

Roberta, se non riesci a mettergli un collirio o una pomata nell'occhio, pensi di riuscire con facilità a dargli una compressa per via orale?!
Te lo dico per esperienza, dare pastiglie ai gatti può essere davvero molto molto complicato.
Auguri

Salve, ho un maine coon di otto mesi e da circa un mese e' in cura dal veterinario per un problema ad un occhio. Ha cominciato con il lacrimare, poi con il rilasciare una pappina che io pulisco con la camomilla. I primi giorni l'ho curato con il tobradex senza grandi risultati, poi per altri 8 giorni con l'antinfiammatorio. A volte l'occhio è bello aperto e il micio è molto più attivo e vivace. Altre volte invece è quasi completamente chiuso e il micio è apatico. Non so più cosa fare oltre a sentire un altro parere.

Buonasera, chiedo un consiglio per il mio gattone di 12 anni; è nato senza un occhio ma ha sempre vissuto una vita tranquilla e normale, stasera ho notato che socchiude l'occhio rimanente, e osservandolo noto che ha la terza palpebra molto visibile, ma quello che mi preoccupa di più è che ha la pupilla totalmente dilatata.
A parte questo è vivace e normale; naturalmente se la situazione si protrae domani lo porto dalla veterinaria, ma dato che ha una paura folle di uscire di casa, le chiedo un consiglio e un parere.
grazie

@valentina: la pupilla dilatata può indicare paura o eccitazione in un gatto sano. Cosa le ha detto il veterinario?

@Nico, grazie per il suo commento, ma lui era in uno stato emotivo normale; la vet ci ha consigliato delle goccine, e oggi sta meglio; a questo punto immagino che un'altro gatto lo abbia ferito nell'occhio, ma in realtà non abbiamo capito il motivo di quello che è successo....

Salve a breve prenderò' una gattina mi ha mandato delle foto .ho notato che sopra al nasino ha delle macchioline rosse è normale?

Salve a tutti, il mio gatto di quasi 1 anni da due giorni presenta sull'occhio sx la 3 palpebra che gli nasconde occhio per 2/3 e lacrimazione.
Sabato ha litigato con l'altro gatto che lo ha graffiato in faccia, non so se lo ha colpito negli occhi. Però ieri ho notato che il gatto aveva occhio in quel modo. Cosa posso fare?

Alfredo... cosa poter fare se non portarlo dal veterinario?

Se dovete dare una pastiglia a un gatto "difficile", consiglio di ridurla in polvere schiacciandola con il dorso di un cucchiaino, e mescolarla ad un intero vasetto di omogeneizzato di manzo, che ne coprirà il sapore.