In casi rari i graffi dei gatti portano la Bertonellosi

I graffi dei gatti possono essere spesso causa di infezioni se non disinfettati subito, soprattutto se ad essere graffiati sono i bambini.
Il graffio del gatto, secondo alcuni esperti americani, potrebbe far contrarre la bartonellosi, una malattia di cui almeno il trentacinque per cento dei gatti sarebbe portatore.
Negli Stati Uniti il Centro di controllo e prevenzione delle malattie ha diagnosticato la bartonellosi in circa dodicimila soggetti, soprattutto bambini dai cinque ai nove anni.
I casi di contagio non sono alti, ma la bartonellosi ha effetti piuttosto gravi.
I sintomi più comuni di questa malattia sono mal di testa, febbre, gonfiore ai linfonodi. In alcuni casi il batterio potrebbe anche colpire il cuore e il cervello causando endocardite ed encefalite.
Fortunatamente si tratta di una malattia piuttosto rara, ma vale la pena prevenirla con un po’ più di attenzione, senza sottovalutare mai la ferita del graffio del gatto.

 

Libri consigliati

  • Il gatto. Se lo conosci lo educhi

    Alice Ki accompagna il lettore alla scoperta di quest'essere dall'irresistibile personalità, coinvolgendolo in un percorso "iniziatico" con una profusione di consigli e considerazioni dettate dalla
  • Gatti

    Dopo un'introduzione storica, dall'evoluzione del gatto alla sua rappresentazione nella cultura e nell'immaginario collettivo umano, la guida si divide in singole schede, ciascuna dedicata
  • La magia del gatto

    Tra tutti gli animali domestici il gatto è certamente quello più affascinante, ma anche quello nei cui confronti esistono più pregiudizi.
  • La bibbia del gatto

    Dopo "Cat detective" e "Cut confidential", in questo nuovo manuale Vicky Halls fornisce informazioni utili a tutti coloro che decidono di intraprendere una sana, allegra e proficua conviven
 

Lascia un commento