In casi rari i graffi dei gatti portano la Bertonellosi

I graffi dei gatti possono essere spesso causa di infezioni se non disinfettati subito, soprattutto se ad essere graffiati sono i bambini.
Il graffio del gatto, secondo alcuni esperti americani, potrebbe far contrarre la bartonellosi, una malattia di cui almeno il trentacinque per cento dei gatti sarebbe portatore.
Negli Stati Uniti il Centro di controllo e prevenzione delle malattie ha diagnosticato la bartonellosi in circa dodicimila soggetti, soprattutto bambini dai cinque ai nove anni.
I casi di contagio non sono alti, ma la bartonellosi ha effetti piuttosto gravi.
I sintomi più comuni di questa malattia sono mal di testa, febbre, gonfiore ai linfonodi. In alcuni casi il batterio potrebbe anche colpire il cuore e il cervello causando endocardite ed encefalite.
Fortunatamente si tratta di una malattia piuttosto rara, ma vale la pena prevenirla con un po’ più di attenzione, senza sottovalutare mai la ferita del graffio del gatto.

 

Libri consigliati

  • L'alfabeto del gatto

    Parliamo lingue diverse, ma non è detto che non ci possiamo comprendere.
  • Enciclopedia del gatto

    Per chi vuole conoscere tutto quel che c'è da sapere sull'universo felino, ecco il primo libro che non è solo un repertorio di splendide immagini fotografiche, ma è una vera guida pratica
  • Gattology

    Chi possiede un felino lo sa: il gatto, più che un animale da compagnia, è una vera e propria filosofia di vita.
  • Gattoterapia

    La storia racconta la vita di Lorenzo, un pubblicitario insicuro ed incerto, sia nella vita professionale che in quella privata.
 

Lascia un commento