Cosa ha scoperto un recente studio dell'University of Lincoln

Spesso lasciare il proprio gatto in casa da solo crea nel proprietario un senso di colpa oltre che la paura di farlo soffrire. Ma la scienza sembra dimostrare il contrario.

Secondo uno studio condotto dell’University of Lincoln i gatti sembra che non soffrano quando vengono lasciati da soli.

I ricercatori si sono basati su una versione simile del Ainsworth Strange Situation Test (SST), che serve a dimostrare l’attaccamento fra genitori, bambini, cani e proprietari. Secondo il SST esiste un legame particolare fra i diversi soggetti, in cui quello considerato più debole mostra un attaccamento sicuro verso colui che rappresenta il punto di riferimento nelle prime cure.
Lo studio ha osservato la reazione di 20 gatti posti in ambiente sicuro insieme al proprietario, da soli o con un estraneo.
Lo scopo era quello di notare l’eventuale attaccamento dei gatti verso il padrone e la reazione al suo allontanamento, misurando la quantità di richiesta di contatti e i segni di sofferenza.

Il ricercatore Daniel Mills, autore della ricerca, ha evidenziato che sebbene i gatti miagolassero di più al momento dell’allontanamento del proprietario rispetto ad un estraneo, non ci sono stati altri segnali di disagio o sofferenza.

L’aumento del miagolio dei gatti è stato spiegato come segno di frustrazione fine a se stesso, non come elemento che possa dimostrare che il rapporto gatto/proprietario sia basato su un effettivo bisogno di sicurezza e cura da parte del gatto.

 

Libri consigliati

 

Lascia un commento

Che cosa si puo fare per fermare un gatto che, spesso ma non sempre, lascia sue tracce umide nella casa ? Grazie e saluti

Ciao michelle,
Non ci hai specificato che macchie lascia. Urina o spruzzi? È castrato? Ci sono state variazioni in casa? Lo fa anche con lettiera pulita?
Facci sapere ciao

Ho accolto nella mia casa una micia che ora è cresciuta ma pochi giorni fa e accaduto che lei abituata ad uscire per poi tornare si sia azzuffata con un altro gatto era spaventata ma dopo un po' sono riuscita a tranquillizzarla però da quel giorno è cambiata dorme di più e avvolte rimane sola quando prima era sempre attaccata a me sono preoccupata io la mattina esco per lavoro e torno il pomeriggio può soffrire di solitudine?

@Ivana: vedrai, questione di qualche giorno e tutto tornerà come prima! ;-)

Mi chiedo perché un sito che si suppone sui gatti dovrebbe pubblicare i risultati di un ricerca senza nessun valore. Qual'è il motivo? Chiunque abbia un gatto sa perfettamente che loro sono come noi e che sentono la nostra mancanza per lo meno come noi, soprattutto se non hanno altri compagni della stessa specie.
Se poi vogliamo negare l'evidenza, con scemenze tipo i leoni, le zebre, i coccodrilli, solo per dimostrare che possiamo trattarli come peluche che su ripongono nel cassetto... fate pure. Le ricerche andrebbero citate in modo meno superficiale, ricordando che questi signori lo fanno solo per soldi e che se non pubblicano qualcosa li mettono alfa porta..

La mia gatta di tre anni recentemente ha iniziato ad "impastare" la trapunta di mia figlia danneggiandola profondamente. Può essere legato al fatto che negli ultimi mesi un membro della famiglia se ne è andato e anche io rispetto a qualche mese fa sono fisicamente meno presente? Come posso aiutare la miciona a cambiare atteggiamento?