Come capire l'età dei gatti, quanto vive un gatto?

Si dice che il gatto abbia sette vite, nei paesi anglosassoni addirittura nove, in effetti però la durata media della vita di un gatto si aggira sui 13/15 anni. Questo dato però non è del tutto attendibile perché la vecchiaia può arrivare più precoce nei gatti vissuti in libertà e sottoposti a rischi maggiori.

 

Quanto vive un gatto

La durata della vita del gatto dipende da vari fattori anche se la media varia dai 13 ai 15 anni.

Il gatto più vecchio al mondo

Sembra assurdo ma è entrato nel Guiness dei primati. Il gatto più vecchio del mondo pare sia morto a trentaquattro anni due mesi e quattro ore. Si trattava di un gatto di razza Sphynx, o gatto Nudo, che viveva in Texas. Granpa Rexs Allen, questo era il suo nome, morì di polmonite nel 1998.

 

Come capire l'età di un gatto

Occorre considerare che un anno del gatto equivale a circa 5 anni di vita di un essere umano. È però il veterinario che riesce a stabilire con maggiore precisione l’età di un gatto attraverso l’analisi dei denti, dello stato di salute, del pelo.

Comparazioni con l’età degli esseri umani

Un mese di vita

Il gatto cresce molto velocemente tanto che un mese di vita del gatto corrisponde a circa 6 mesi di un neonato.

Tre mesi di vita

Un gatto di tre mesi ha all’incirca i due o tre anni di un bambino.

Un anno

Quando il gatto compie l’anno di vita diventa “maggiorenne”, ovvero è come se avesse diciotto anni umani.

Tre anni

Un gatto di tre anni è nella piena fase vitale, come un ragazzo di trentanni.

Dai cinque agli otto anni

Entra ufficialmente nella sfera degli “anta” quando il gatto raggiunge dai cinque agli otto anni d’età. È ancora vivace e attivo come un quarantenne “umano”.

Dieci anni

La terza età dei gatti inizia all’incirca al decimo anno di vita. Non è ancora un “vecchietto”, ma inizia a mostrare i primi segni della vecchiaia.

Quindici anni

Il gatto è anziano proprio come un settantacinquenne.

 

Quando inzia la vecchiaia

La senilità di un gatto inizia attorno al decimo anno di vita quando inizia a perdere vivacità, è meno combattivo e dorme a lungo. Il corpo di un gatto anziano sano tende al dimagrimento, il mantello si sfoltisce, i denti cadono. È proprio a causa della perdita dei denti che fa più fatica a mangiare e la digestione diventa più difficoltosa.

 

Morti premature

I proprietari di un gatto che vive in semilibertà devono sapere però che espongono l’animale a rischi maggiori di morti premature. Spesso possono accadere per avvelenamento, incidenti stradali, o atti di crudeltà. Se un gatto di casa non rientra a casa entro cinque o sei giorni è bene allarmarsi perché potrebbe essere accaduto qualcosa di grave.

 

Libri consigliati

  • Gatti

    Dopo un'introduzione storica, dall'evoluzione del gatto alla sua rappresentazione nella cultura e nell'immaginario collettivo umano, la guida si divide in singole schede, ciascuna dedicata
  • Cento modi per il gatto...

    "Per far sì che il vostro umano capisca che voi siete il gatto alfa, capofamiglia nonché capobranco, iniziate fin da subito un programma di ridimensionamento del suo status sociale.
  • Il gatto parla

    Che il gatto sia intelligente, affettuoso, leale ogni amante di questo animale lo sa. Ma forse qualcuno non sa che è possibile instaurare con lui un legame ancora più stretto.
  • I poteri magici del gatto...

    Da sempre la figura del gatto è legata all'occulto, alla magia, all'esoterismo, al mondo del sacro e all'aldilà.
 

Lascia un commento