Consigli utili per dare le medicina al gatto malato

Non tutti i gatti amano essere toccati, è importante assecondare questa loro esigenza soprattutto se il gatto non sta bene. Bisogna ricordarsi sempre che spesso il gatto guarisce più in fretta se lasciato in pace garantendogli un ambiente sereno e tranquillo.

 

Cosa fare se il gatto è malato

Ridurre lo stress e gli sforzi

Se il gatto non sta bene l’importante è assicurargli un giaciglio caldo, tranquillo, dargli cibo e le medicine secondo quanto prescritto dal veterinario. Dopo un intervento chirurgico il gatto ha bisogno di convalescenza. Ricordarsi di controllargli le ferite almeno una volta al giorno per verificare rossori o pus. Se è il micio a cercarci allora assecondiamo la sua richiesta di coccole altrimenti lasciamolo tranquillo. Il caldo è essenziale per un rapido recupero. Una borsa dell’acqua calda ben isolata o un apposito tappetino scaldabile nel microonde gli forniscono il calore costante. Se in casa ci sono altri animali è bene controllare che stiano lontani. Il cibo deve sempre essere a temperatura ambiente magari metterne di meno ma distribuire i pasti.

 

Come dare le medicine al gatto

Se possibile nascondere le pastiglie più piccole all’interno di bocconcini di cibo o di appositi snack. In commercio oggi ci sono farmaci per animali resi appetibili, magari chiedere al proprio veterinario se esiste una versione aromatizzata della stessa medicina. Il gatto non ama interferenze, non gradisce essere preso con la forza, ma se dobbiamo somministrargli delle pastiglie cerchiamo di farlo nel modo migliore. Occorre essere delicati ma decisi e rapidi ricordandosi sempre che le terapie hanno un senso se vengono completate. Se il gatto si rifiutasse allora occorre valutare l’ipotesi di farlo ricoverare per la durata della cura.

Come dargli una medicina liquida

Un metodo efficace per far ingerire una medicina liquida è l’utilizzo di una siringa di plastica da usare senza ago. Tenere la testa del gatto di lato e spruzzargli in bocca la dose prescritta. Procedere lentamente di modo che il gatto ingerisca tutto.

Come dargli una pastiglia

Afferrare la testa tra pollice ed indice quindi ripiegarla indietro e premere la mascella per fargli aprire la bocca. Infilare la pastiglia il più possibile in profondità sulla lingua e fare attenzione perché il gatto cercherà di sputarla. Chiudergli subito la bocca e massaggiare delicatamente la gola per indurlo a ingoiare la pillola. Se invece si vuole tentare una strada più “soft” si può frantumare la pastiglia quasi polverizzandola e nasconderla in un boccone gustoso di cibo. Fare attenzione perché il gatto se ne accorge subito se sono rimasti dei pezzetti troppo grossi. Si possono fare delle polpettine con la carne oppure una valida alternativa è quella di nascondere la medicina in una crema, può essere del burro visto che in genere il gatto ne è ghiotto! Poi per far sì che prenda la medicina si consiglia di spalmargli la crema sulle zampe. I gatti odiano sentirsi sporchi quindi inizieranno a leccarsi per pulirsi e senza accorgersene mangeranno anche la medicina.

Come mettere il collirio

Quasi tutti i colliri sono calmanti ma le gocce fredde possono fare sobbalzare il gatto, animale sospettoso per natura. Se il collirio deve essere conservato in frigorifero si consiglia di cercare di scaldarlo con le mani per un minuto, se è sotto forma di pomata in questo modo si scalderà. Dopo l’applicazione chiudere gli occhi del gatto per aiutarlo ad assorbire il farmaco. Dopo aver fatto l’operazione ricompensate il gatto con un bocconcino!

Per mettergli il collirio liquido si deve tenere la testa con la mano e avvicinarsi all’occhio dall’alto e da dietro mettendo una goccia di collirio. È importante fare attenzione a non far toccare il flaconcino del collirio con l’occhio; oltre al rischio di danno oculare alcuni farmaci possono essere contaminati. Vedi Cura e igiene degli occhi del gatto.

Come mettere le gocce nelle orecchie

Le gocce per le orecchie in genere servono a curare acari o infezioni. Di solito i contenitori sono dotati di applicatore a beccuccio che si infila nell’orecchio senza danneggiarlo. Il gatto reagirà subito scuotendo la testa con forza, cercare di tamponare con un panno per non diperdere il cerume, acari o residui. Se si usano bastoncini di cotone per la pulizia delle orecchie fare molta attenzione perchè il gatto è molto delicato e un qualsiasi suo brusco movimento può farci fare danni. Vedi Cura e igiene delle orecchie del gatto.

Dopo un intervento chirurgico

Esiste in commercio un collare apposito che serve per evitare che il gatto si graffi le ferite. Anche se può sembrare un po’ buffo, questa è la soluzione più efficace e sicura. A seconda dell’altezza il collare impedisce al gatto anche di leccarsi o mordersi il corpo. Sono collari fatti di plastica resistente e si chiamano collari Elisabetta

 

Libri consigliati

  • Il linguaggio del gatto

    Convivere con il gatto dà sempre notevoli gratificazioni: di natura affettuoso ma non invadente, cerca la compagnia del padrone pur mantenendo la propria indipendenza.
  • Perché i gatti si fanno di erba e noi siamo pazzi di loro

    Perché i gatti "fanno la pasta"? Cosa comunicano con le fusa? È vero che amano la musica? E perché perdono la testa per l'erba gatta?
  • Il gatto parla

    Che il gatto sia intelligente, affettuoso, leale ogni amante di questo animale lo sa. Ma forse qualcuno non sa che è possibile instaurare con lui un legame ancora più stretto.
  • L'alfabeto del gatto

    Parliamo lingue diverse, ma non è detto che non ci possiamo comprendere.
 

Lascia un commento

siete stati importanti x la mia ricerca e vi ringrazio mi iscrivero' a questo sito ho anche un cane e vo che siete gentilissimi vi chiedero' molte cose in mertio per i miei 2 amici a 4 zampe.buon proseguimento di giornata

Grazie Lisa :-)

il mio gatto non vomita più il pelo, a volte prova ma non riesce, dopo dallo sforzo sembra che abbia il fiatone, premetto che ha 12 anni come posso fare x aiutarlo?

Cara Maria, esistono delle creme che servono ad aiutare il gatto nell espellere il pelo ingerito. Chiedi nei negozi di animali, oppure prendi l' erba, è un valido aiuto nella stimolazione del vomito.
Non temere, non sembra niente di grave.

Test per la ricezione della notifica. Se hai ricevuto una mail con l'avviso che un nuovo commento è stato aggiunto, ti chiediamo se gentilmente puoi darci conferma.

Grazie per la collaborazione.

La mia gatta non salta più e non ama molto camminare e quando lo fa tiene la gobba in su...penso abbia avuto un trauma poiché qualche volta esce dal giardino di casa ..qualche consiglio????