Ma qual è il motivo di tale superiorità intellettuale?

Nel 2010 l’Università di Bristol ha realizzato uno studio sull’intelligenza e grado di cultura fra i possessori di gatti rispetto a quelli di cani.

Dalla ricerca sembra emergere che chi vive con un gatto ha più possibilità di laurearsi.
Uno studio successivo condotto nel Wisconsin sostiene invece che i possessori di un felino sono più sensibili, intelligenti e anticonformisti di quelli che vivono con un cane.

È facilmente intuibile che il gatto è meno impegnativo in termini di tempo rispetto al cane, quindi consente di impegnarsi fino a tardi nello studio o nel lavoro, ecco perché risulta che chi ha un gatto è più intelligente!

 

Libri consigliati

  • La magia del gatto

    Tra tutti gli animali domestici il gatto è certamente quello più affascinante, ma anche quello nei cui confronti esistono più pregiudizi.
  • Il mio gatto, io e il senso della vita

    "Il mio gatto ha una qualità particolare: è un gatto tigrato, carino da disegnare, un gatto che somiglia stranamente... be', a nessun altro gatto. Come tutti i gatti, è unico.
  • Il cucciolo di gatto

    Il vostro adorato gattino vi distrugge la casa, si fa le unghie sul divano e fracassa i ninnoli?
  • 1001 cose da sapere e da fare con il tuo gatto

    Intelligente? Curioso? Indipendente? Affettuoso? Come descrivere il gatto, un animale che accompagna gli esseri umani dalla notte dei tempi, ma che, forse, non è stato ancora pienamente compreso?
 

Lascia un commento

Ottimo, mi devo laureare a breve, allora mi prenderò un dozzina di gatti almeno vado sul sicuro

Dodici gatti credo ti daranno un bel da fare :-)