Con le creste di gallo si prepara una gustosa ricetta miciosa

Le creste di gallo sono un alimento usato poco in cucina, ma decisamente appetitoso anche per i gatti e piuttosto economico. Le dose indicate sono per tre pasti, razione giornaliera indicata per un gatto adulto di 4 kg. Si può preparare in anticipo e congelare dividendo in tre dosi la pappa.

Vedi anche Consigli per preparare la pappa in casa.

Si ringrazia Laura Rangoni per averci concesso la pubblicazione di questa ricetta tratta dal suo libro “101 Ricette da preparare al tuo GATTO almeno una volta nella vita. Laura Rangoni è giornalista e scrittrice amante del mondo felino, della buona cucina e del vino. È tra i più noti autori italiani contemporanei di cucina e studiosa di tradizioni popolari dell’alimentazione e gastronomia. Tutte le ricette le trovi qui.

 

Ingredienti

  • 50 gr di riso
  • 150 gr di carne di pollo disossata
  • 2-3 creste di gallo
  • 1 cucchiaio di olio di semi di mais
  • 1 carota
  • 1 zucchina
 

Procedimento

  1. Far lessare le verdure per almeno trenta minuti in poca acqua. Scolarle e passarle nel frullatore.
  2. Cuocere per oltre mezzo’ora il riso, va benissimo anche quello integrale o rosso selvaggio, fino a quando risulta quasi sfatto.
  3. Sbollentare per circa dieci minuti la carne di pollo tagliata a dadini e le creste di gallo tritate grossolanamente.
  4. Scolare la carne dal brodo di cottura e unire al riso e alle verdure amalgamando con un cucchiaio di olio.
  5. Servire nella ciotola.

 

Libri consigliati

  • La magia del gatto

    Tra tutti gli animali domestici il gatto è certamente quello più affascinante, ma anche quello nei cui confronti esistono più pregiudizi.
  • Il gatto parla

    Che il gatto sia intelligente, affettuoso, leale ogni amante di questo animale lo sa. Ma forse qualcuno non sa che è possibile instaurare con lui un legame ancora più stretto.
  • La gatta che amava le acciughe

    Quando i gatti finiscono in prima pagina, di solito sono protagonisti delle avventure più incredibili.
  • Il carattere del gatto

    Il gatto: un dio per gli antichi egizi, una maledizione per i cristiani superstiziosi del Medioevo, un compagno di meditazione per filosofi come Cartesio e Voltaire, un simbolo di mistero per maghi
 

Lascia un commento