Quanto beve un gatto

Il gatto sembra sempre che beva troppo poco e che l’acqua non sia considerata un elemento primario nella sua vita. Il gatto sano beve all’incirca ottanta millilitri di acqua al giorno per kg corporeo. Un gatto di circa tre kg di peso quindi dovrà bere circa l’equivalente di un nostro bicchiere d’acqua al giorno ma solo se mangia cibo secco. Infatti negli alimenti umidi, le scatolette, c’è già il quantitativo giusto di acqua per il suo fabbisogno se si considera che sono composti fino all’80% di acqua. È bene che il gatto abbia sempre acqua fresca e pulita a disposizione.

Se il gatto beve poco

Il gatto sano in realtà beve pochissimo e spesso senza neanche farsi vedere o sentire. Un consumo scarso di acqua può essere sintomo di qualche problema o può causare l’insorgenza di malattie del sistema urinario ad esempio. Se durante la giornata si nota il gatto avvicinarsi spesso alla ciotola dell’acqua senza però bere ci sta comunicando che qualcosa non va. Potrebbe indicarci che l’acqua e la ciotola non sono pulite, che l’acqua non è fresca, oppure che non sta bene.

Se il gatto beve troppo

La sete può aumentare nella stagione calda e con i cibi secchi ma attenzione, se diventa eccessiva può essere sintomo di patologie anche gravi come diabete, malattie renali o altre patologie. Se sta assumendo dei farmaci è piuttosto normale notare una variazione del suo consumo giornaliero di acqua.

Come farlo bere di più

Si può cercare di dare dei liquidi al gatto diluendo ad esempio il cibo con del brodo ma fare attenzione che sia senza sale. Evitare di usare il brodo che si utilizza sulle nostre tavole spesso insaporito con la cipolla, alimento tossico per il gatto. Inoltre se dopo aver prestato attenzione alla ciotola e agli aspetti di igiene il gatto ancora beve troppo poco, si può optare per la divisione del suo pasto in tanti spuntini nel corso della giornata che sembra lo portino a bere di più. Alcuni gatti pare gradiscano l'acqua frizzante.

 

La ciotola giusta

Gatto che beve dal rubinetto

I gatti amano l’acqua corrente. A tutti sarà capitato di sorprendere il gatto giocare con l’acqua dal lavandino cercando magari di afferrare il getto oppure di osservare le fontane con rapimento. Esistono in vendita proprio delle fontanelle con filtri speciali che depurano l’acqua permettendo di averla sempre fresca e pulita. Non utlizzare ciotole o contenitori troppo piccoli e soprattutto di plastica! Il gatto adora bere in ciotole ampie e non a stretto contatto con il cibo per questo si consiglia di evitare le ciotole doppie con uno scomparto per la pappa e uno per l’acqua. La plastica trattiene di più gli odori quindi è preferibile utilizzare ciotole in vetro o ceramica. Si consiglia di riempire la ciotola a bordi bassi, fino al bordo perché i gatti non amano mettere la testa direttamente dentro per evitare pericoli improvvisi. Se l’acqua del rubinetto ha un forte odore di cloro il gatto può rifiutarsi di bere, quindi in questo caso è consigliabile l’uso di acqua minerale naturale.

 

Libri consigliati

  • Cento modi per il gatto...

    "Per far sì che il vostro umano capisca che voi siete il gatto alfa, capofamiglia nonché capobranco, iniziate fin da subito un programma di ridimensionamento del suo status sociale.
  • I poteri magici del gatto...

    Da sempre la figura del gatto è legata all'occulto, alla magia, all'esoterismo, al mondo del sacro e all'aldilà.
  • Il mio gatto, io e il senso della vita

    "Il mio gatto ha una qualità particolare: è un gatto tigrato, carino da disegnare, un gatto che somiglia stranamente... be', a nessun altro gatto. Come tutti i gatti, è unico.
  • Cat detective

    "Non pretendo di aver capito tutto dei gatti, anzi, la mia conoscenza rende evidente quanto poco in realtà noi tutti sappiamo.
 

Lascia un commento